Archivio per Governo al buio

(143) Cazzata o Stronzata?

Posted in Zì Baldone with tags , , , , , , , on 30 gennaio 2021 by Sendivogius

Classifica GENNAIO 2021″

Un esecutivo di non morti, nato malissimo e finito peggio, paralizzato da oltre un anno nell’indecisionismo di un premier ridicolo… Una palude istituzionale senza precedenti, dove sguazzano vecchie cariatidi democristiane resuscitate a nuova vita, con tutti i nefasti rituali del peggior trasformismo consociativo, per uno squallore senza fine… Una crisi di governo che va avanti oramai da oltre un mese… Un intero Paese tenuto in ostaggio dai capricci infantili di questa faccia da schiaffi qui…
Poi perché gli Italiani debbano sottostare alle smanie di protagonismo di un disturbo narcisistico ambulante della personalità, col suo miserabile 2% di consensi presunti, è un altro di quei misteri che rendono in tutta la sua evidenza il degrado irreversibile della ‘politica’ stretta nella desolazione dei tempi. È lo stesso Macron italiano (o aspirante tale), che twittava contro il potere di veto dei micro-partitini…
Ma non è certo il caso di dilungarsi sulla coerenza di questo fenomeno da oratorio! Seppur abituati agli exploit del Bomba, divorato com’è dalla bulimia di un Ego smisurato, francamente non ci si capacita perché subire i ricatti del Senatore di Riyad in crisi di visibilità, mentre se ne va tra gli sceicchi, con ingaggio da lacchè, per incensare a pagamento alcuni dei peggiori macellai del pianeta e raccogliere la ‘stecca’ dell’ottimo affare Alitalia (per Etihad), travestito da conferenziere in platee vuote, mentre il Profeta del Rinascimento arabo gioca al massimo sfascio in un’Italia trasformata nel suo set dei balocchi.

Nonostante il metafenomeno non se ne renda minimamente conto, se c’è almeno una cosa sulla quale il Renzie d’Arabia è riuscito a mettere d’accordo un popolo diviso e contrapposto come gli italiani, è il fatto di stare concordemente sul cazzo ai 4/5 della Penisola, per giunta con trend in crescita costante! E si tratta di un risultato notevole. L’unico di questa copia mal-riuscita di Mr Bean.

Hit Parade del mese:

01. LA SOLUZIONE

[20 Gen.] «Non è la soluzione per uscire dal Covid. Bisogna puntare molto sulle difese immunitarie personali. Io sono vegano e ho difese immunitarie altissime. I vegani hanno difese immunitarie quasi perfette. A Conte ho consigliato di diventare vegano, ha detto che ci penserà. A febbraio invece ho suggerito a Speranza di utilizzare la cannabis come rimedio al Covid.»
(Alfonso Ciampolillo, puntello di governo)

02. A BRACCIA TESE

[20 Gen.] «La foto con il braccio teso? In vita mia non ho mai fatto il saluto romano! Quello è un fermo immagine di un momento in cui stavo salutando.»
(Renata Polverini, fascista)

03. #IoApro

[25 Gen.] «Mense degli Ospedali aperte mentre le Trattorie chiuse per Covid?!?.»
(Gianluca Vinci, Intelligenza leghista)

04. MISCELA ARABICA

[27 Gen.] «L’Arabia saudita può diventare il Rinascimento del futuro»
(Matteo Renzi, l’Arabo)

05. RINUNCE

[26 Gen.] «Non è Italia Viva ad aver aperto una crisi.»
(Matteo Renzi, dissociato mentale)

06. PILLOLA BLU

[14 Dic.] «Boicottare il Viagra e il Tavor? Saremmo un po’ meno frizzanti e più ansiosi. Ma chissà che non possa essere un’arma per piegare il colosso Pfizer.»
(Ferruccio Sansa, il Lisistrato)

07. VITE PARALLELE

[23 Gen.] «Greta Thunberg come Anna Frank.»
(Giuseppe Sala, non-catalogabile)

08. RISPARMI

[03 Gen.] «Inutile andare più veloci con le vaccinazioni, finiremmo le dosi.»
(Giovanni Toti, il Previdente)

09. NOI SIAMO LEGIONE

[12 Gen.] «Subito dopo la crisi di governo intendo far partire un’iniziativa per recuperare vecchi amici e nuovi contributi. Posso assicurare che i responsabili ci sono e sarebbero molti di più di quelli che si possa immaginare.»
(Clemente Mastella, l’Amicone)

10. TERAPIA DEL DOLORE

[25 Gen.] «Le dimissioni di Conte in larga parte dei progressisti italiani provocano dolore. E il dolore va rispettato.»
(Arturo Scotto, dolorante)

Homepage

BLINDFOLD GAME

Posted in A volte ritornano, Stupor Mundi with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , on 21 marzo 2013 by Sendivogius

In regione caecorum rex est luscus
Erasmo da Rotterdam
Adagia (III, IV, 96)


Nella selva oscura delle (im)probabilità dove ogni via sembra smarrita, tra giocate e scommesse alla cieca, la posta in gioco è un bel Governo al buio con tanto di ménage à trois.
Accantonati i preliminari tecnici con Robo-Monti, immerso in pieno autoerotismo referenziale, il risultato è un imbarazzante threesome: Bersani in mezzo, con Grillo e il Pornonano fermamente intenzionati a fotterlo senza soluzione di continuità, rivendicando per se stessi il ruolo dominante.
Nel valzer delle consultazioni quirinalizie, le posizioni non sono ancora state attribuite con certezza. In compenso, le intenzioni sono chiarissime… E per nulla rassicuranti!
threesomeAd essere sinceri, il claudicante Silvione sembra essere uscito dall’incontro presidenziale un po’ ammaccato e più mesto del solito…
Il Cieco di Arcore - by GianBoyFresco di recita ad usum impedimenti, ripiegati nel taschino gli occhialoni neri da mandrillo stupratore, il Cieco di Arcore gareggia in bassezza con un Brunetta silente, mentre dolente implora la concessione di un salvacondotto che gli garantisca l’impunità perenne, nella sua proverbiale statura da statista bananiero.
La vera novità ‘politica’ del momento è invece il Grullo pentastellato, oramai in aperta competizione con le performance del vecchio nano sporcaccione.
 Ripulito per l’occasione, il Profeta delle cinque stelle si presenta all’appuntamento in Quirinale, travestito da boss della mala moldava su forgoncino minivan.
Come un giocatore professionista, rilancia continuamente la posta pretendendo l’impossibile.
Tuona contro ogni forma di finanziamento pubblico, ma poi corre a registrare dal notaio lo statuto del (non?) partito, accompagnato dal proprio avvocato di fiducia. Si auto-nomina “presidente” (senza interpellare nessuno) e richiesto di eleggere un vicepresidente, per la bisogna affida l’incarico al nipote. Perché se uno vale uno (o l’altro?), Lui decide comunque per tutti.
E a cosa serve la registrazione notarile di uno statuto ufficiale, se non all’ottenimento degli esecrati rimborsi elettorali?
Protagonista unico ed indiscutibile, all’uscita dal palazzo presidenziale richiama i suoi due ubbidienti cagnolini da compagnia, occasionalmente nominati “capigruppo”, e gli intima di risalire in auto con un cenno della mano. E davvero il quartetto zingaro dei cinque stelle assomigliava più che altro ad una delegazione della banda dei Casamonica, venuta a riscuotere una specie di pizzo, che per qualche misterioso motivo ritiene gli sia dovuto, minacciando di sfasciare tutto qualora gli sia negato.
A metà strada tra una confraternita massonica ed una gruppo integralista di ispirazione maoista, con inquietanti richiami nazisteggianti, è difficile relazionarsi col M5S ed il suo “capo politico”.
wahlplakat-nsdap-1929In Italia avevamo già visto associazioni a delinquere costituite in movimento politico; agenzie pubblicitarie convertite in partiti padronali; gruppi di interessi privati istituzionalizzati in “governi tecnici”, ma una setta intrisa di messianismo millenarista, con velleità rivoluzionarie e pretese di governo dalle pulsioni totalitarie, sinceramente, ancora ci mancava…
Deputati costretti a fare outing di gruppo, con atto di contrizione e pubblica umiliazione.
Elogio dell’incompetenza (e dell’ignoranza), con tutto l’armamentario vittimista e ossessioni vetero-complottiste al gran completo.
Un gruppo parlamentare non ancora avviato e di fatto già sotto tutela, con l’invio di due commissari politici.
Sistematica negazione di ogni forma di confronto, con rapporti a dir poco problematici con la libera informazione.
Misurazione dei rapporti istituzionali in termini di contaminazione e purezza ascetica.
Fedeltà assoluta ed incondizionata al “Capo”, con culto devozionale della personalità.

E però sarà bene ricordare che, di solito, terminato il ciclo temporale, alla fine di ogni rivoluzione segue sempre la restaurazione…
PSYKO - papi buonoVuoi vedere che alla fine del moVimento ci attende il ritorno in pompetta magna del ritrovato Papi Nazionale?

Homepage