Archivio per Classifica

(30) Cazzata o Stronzata?

Posted in Zì Baldone with tags , , , , , , , , , , , , , on 31 agosto 2011 by Sendivogius

Classifica AGOSTO 2011”

 Complice la manovra finanziaria aggiuntiva, mai estate fu più loquace e ciarliera per quella casta di politicanti, così degna del miserabile paese che li sceglie a suoi rappresentanti e che pervicacemente riconferma ad ogni mandato.
Ma sarà meglio sorvolare sui pugnetti spastici del cerebroleso cassanese, perdendoci nell’interpretazione dei suoi grugniti secessionisti…
Non ci soffermeremo sulle deiezioni “mefistofeliche” dell’Abominevole Verro della Padania, il porcino Roberto Calderoli, quanto mai convinto che una stronzata al giorno levi la crisi di torno…
Taceremo sulla ragioneria creativa del tributarista di Sondrio e sul suo pallottoliere magico…
Non parleremo dei ruttini fiscali del Ceronato di Arcore ed i miagolii della sua corte di Amerikani a Montecitorio…
E non parleremo della manovra economica del Governo d’Agosto. Innanzitutto perché non c’è. E poi perché nella sua stesura in continuo mutamento è inconsistente per misure, cifre e copertura dei saldi di bilancio, giacché cambia ogni cinque minuti. A giudicare dalla filosofia che ne ispira l’impianto tutto aleatorio, non è solo classista ma punitiva. È infatti una “manovra” che sembra studiata per colpire tutte quelle categorie e quella metà di italiani che, erroneamente, gli spin-doctor delle libertà littorie giudicano ‘colpevoli’ di non aver votato o sostenere l’imperium del Nano catramato.
Si concentra unicamente sui redditi fissi; massacra i contribuenti onesti e premia gli evasori di ogni risma e grado. Colpisce il “pubblico impiego” in senso lato, con una pervicacia punitiva che rasenta la paranoia: sospensione delle liquidazioni; decurtazione delle trediscesime; taglio degli stipendi; blocco dei contratti e introduzione della super-tassa. A queste si aggiungono poi le proposte padane di tagliare le pensioni di reversibilità per le vedove.
No al contributo di solidarietà per i professionisti privati, ma sì per quelli del pubblico. No all’imposta aggiuntiva sui capitali scudati degli evasori. No a qualsiasi misura di tassazione su beni di lusso e grandi patrimoni immobiliari. Si millanta una nuova lotta all’elusione fiscale, ma intanto si studia l’ennesimo condono tombale.
Nessuna riforma strutturale, ma la solita pletora di interventi parcellizzati per tappare le falle più evidenti nel sistema. Della grande manovra tremontiana alla fine rimangono i provvedimenti ispirati dal livore del Ministro alla Disoccupazione, Maurizio Sacconi: vendicatore craxiano e repubblichino sociale della sussidiarietà, intento a spazzare via con raro livore ogni forma di tutela sindacale e garanzia contrattuale, con la miserabile complicità dei due sindacati gialli (CISL-UIL) organici alla cricca governativo-confindustriale. Si smantellano i servizi al cittadino e lo Stato sociale, da regalare in pasto al lucro dei privati, senza nessun reale risparmio di spesa.
In compenso, gli unici punti rimasti intonsi, e a prova di revisione, sono infatti la cancellazione di tutte le feste nazionali non religiose, che agli occhi del direttorio clerico-fascio-piduista, che sta stuprando l’Italia, hanno tre gravissimi torti: essere laiche; antifasciste; e in odore ‘sinistro’…
Si festeggerà dunque la Befana, ma non la fondazione della Repubblica italiana.
Si celebrerò il Ferragosto con l’assunzione della Madonna in cielo, ma non la festa dei lavoratori (che del resto sono assai poco gettonati di questi tempi).
Si puniscono naturalmente le cooperative, per antonomasia “rosse”, ignorando che la maggior parte dei consorzi cooperativi sono in realtà legati a realtà cattoliche ed al mondo ex-democristiano; e dimenticando che oltre la metà delle coop italiane è riunita sotto la sigla di Confcooperative, che certo non spicca per i suoi orientamenti a ‘sinistra’.
Si puniscono i laureati, ai quali si cerca di inibire il riscatto degli anni universitari; misura fondamentale per castigare ex post una categoria intellettuale, dove si potrebbero annidare molti ex sessantottini.
I vizi di incostituzionalità e l’abnormità delle iniquità sperequative contenute in questa sedicente manovra economica sono più numerose delle mignotte che affollano le alcove del papi nazionale. Resta un mistero totale su come tali provvedimenti possano mai garantire un gettito annuale di 45 miliardi di euro. Si attendono gli appelli dall’austero inquilino del Quirinale, che in periodo estivo non ha trovato niente di meglio che fare atto di sottomissione agli integralisti in affari di CL, per votare con solerzia questa incredibile porcheria, tutti insieme appassionatamente.

Hit Parade del mese:


01. EQUE SODDISFAZIONI

[30 Agosto.] «Sono molto, molto soddisfatto perchè adesso la manovra correttiva è stata migliorata, senza modificarne i saldi, ed ora è più equa e sostenibile.»
(S.Berlusconi, l’Imparziale)

 


02. LAVORARE DI PIÙ. E FARLO GRATIS!

[11 Agosto] «Gli operai regalino cinque giorni lavorativi all’anno per un periodo limitato, diciamo cinque anni, all’impresa per cui lavorano»
 (Andrea Tomat, presidente di Confindustria per il Veneto)


03. DIO DI DENARI

[12 Agosto] «In una società liberale, al povero si dovrebbe chiedere: che cosa hai fatto dunque di male se Dio ti punisce con il sudiciume della povertà, anziché con l’ordinato lindore del benessere?»
(Paolo Guzzanti, un miserabile ricco)


04. POTREI MA NON VOGLIO

[14 Agosto] «Vorrei che si affrontasse questa crisi in modo saggio e coraggioso, difendendo e promuovendo i diritti di tutti […] prima di difendere i privilegi acquisiti di alcuni»
 (Dionigi Tettamanzi, l’Esentasse)


05. DATE A CESARE…

[20 Agosto] «Se ognuno facesse la propria giusta parte le cose sarebbero risolte, rinunciando a benefici eccessivi e privilegi. Bisogna fare appello alla coscienza di tutti perché questo dovere possa essere assolto da ciascuno per la propria giusta parte»
(Angelo Bagnasco, il Simplicissimus)


06. COMPLOTTO DEMO-PLUTO-MASSONICO

[14 Agosto] «La massoneria vuol mettere le mani sui soldi della nostra gente; vuole vendere le nostre banche alla Francia e alla Germania»
(Umberto Bossi, il Pugnetta)


07. SEGRETO DI STATO

[05 Agosto] «Non si può dire che sostanzialmente lo Stato è mandante o spettatore passivo di stragi.»
 (Fabio Garagnani, l’Institor)


08. OBBEDISCO

[14 Agosto] «Sono un uomo di apparato: se il partito mi ordina di lasciare una delle cariche, io obbedirò.»
 (Luigi Cesaro, il Leninista)


09. DIAFANE PRESENZE

[24 Agosto] «Senza l’apporto dell’Italia, Gheddafi non sarebbe caduto. Il nostro Paese ha svolto un ruolo fondamentale»
 (Ignazio La Russa, l’Indispensabile)


10. GRATIFICAZIONI

[24 Agosto] «Io non mortifico nessuno. Sono un professore universitario da decenni»
 (Renato Brunetta, il Gratificante)

Homepage

 

(24) Cazzata o Stronzata?

Posted in Zì Baldone with tags , , , , , , , , , on 27 febbraio 2011 by Sendivogius

Classifica FEBBRAIO 2011”

 La ‘fabbrica delle stronzate’ in Italia non solo non chiude mai, ma sembra proprio non conoscere crisi. Ogni mese spunta un nuovo esemplare da competizione, mentre i campioni già conclamati battono con incredibili facilità i record raggiunti nelle precedenti edizioni. Sono i polli da batteria più prolifici e produttivi che mai abbiano affollato gli starnazzanti cortili dell’italica fattoria politica.
Naturalmente, il Primus indiscusso rimane sempre Lui, l’unico e solo: l’insuperabile nano da monta a pagamento. Ormai è un personaggio da bestiario mitologico… Il presidente del Consiglio della Repubblica italiana che fa causa contro la Repubblica italiana. Senza competizione!
Per quanto, tutto il resto dell’allegra brigata si dà molto da fare per eguagliare il fondo del cesso.

  Hit Parade del mese:

01. NON DISTURBARE

[19 Feb.] «Gheddafi?!? No, non l’ho sentito, la situazione è in evoluzione e quindi non mi permetto di disturbare nessuno»
 (Silvio Berlusconi, l’amico discreto)

 

02. DOPO LA FRUTTA…

[15 Feb.] «la Lega Nord non è un partito razzista […] La Lega è sempre stata un partito con un forte senso della legalità; qualche accento identitario che potrebbe indurre atteggiamenti al limite del razzismo in una minoranza dei suoi elettori è arrivato dopo»
(Pierluigi Bersani, il Disperato)

 

03. SCOPATA A SUA INSAPUTA

[25 Feb.] «Sono stata innamorata di Berlusconi, ma non ricordo quando»
 (Nicole Minetti, la Smemorata di Arcore)

 

04. CHI TROVA SILVIO APRE UN FORZIERE

[24 Feb.] «Io le donne le faccio sentire speciali»
 (Silvio Berlusconi, l’Indimenticabile)

 

05. DIGNITÀ CERCASI 

[18 Gen.] «La dignità delle donne non si trova in piazza; ce la diamo da sole» 
 (V.M.Brambilla, Padrona del suo destino)

 

06. RIVELAZIONI

[14 Feb.] «Non sono mai stato fascista»
 (Maurizio Gasparri, l’Equivocato)

 

07. LE IDEE CHIARE (I):

[02 Feb.] «Non mi dimetto da “Futuro e Libertà”, sono tranquillo e sto bene dove mi trovo adesso.
Non esiste una sola dichiarazione alla stampa in cui dico che andrò via da FLI… Faccio parte di “Futuro e Libertà” e voterò compatto con FLI»
 (Luca Barbareschi, Uomo di parola)

 

07bis. LE IDEE CHIARE (II)

[08 Feb.] «Ancora una volta sono costretto a intervenire per ribadire la mia appartenenza a “Futuro e Libertà”, che ho contribuito a fondare e alla quale aderisco pienamente»
 (Luca Barbareschi, Fedele alla linea)

 

07ter. LE IDEE CHIARE (III)

[21 Feb.] «Lascio Fli per il gruppo misto: aiuterò il Governo Berlusconi mi ha già telefonato, ringraziandomi per la coerenza»
 (Luca Barbareschi, il Coerente)

 

08. RAPPORTI OCCASIONALI NON PROTETTI

[26 Feb.] «Ho già precisato più volte di non avere mai avuto rapporti di alcun genere con l’imprenditore Tarantini. Non ho organizzato con lui né gite, né viaggi, né cene. Se l’ho incontrato è stato, come già chiarito da me e da altri testimoni, in circostanze del tutto casuali»
 (Massimo D’Alema, il libero scambista)

 

09. LE PENE DELLO SCANDALO

[09 Feb.] «Mi domando chi pagherà per questo schifo e questa vergogna, alla fine pagherà lo Stato. Ma la responsabilità dei giudici ci deve essere e noi la faremo»
 (Silvio Berlusconi, puttaniere seriale)

 

10. SPAURACCHI DI GOVERNO

[24 Feb.] «L’esodo che partirà dall’Africa sarà biblico: 2 milioni e mezzo di profughi potrebbero raggiungere il continente»
 (Ignazio La Russa, il Mosè della paura)

 Homepage

(6) Cazzata o Stronzata?

Posted in Zì Baldone with tags , , , , , , , , , , on 30 agosto 2009 by Sendivogius

AGOSTO 2009

tortura il clandestino  Dopo il grande successo dell’ultima edizione, torna per voi la meno ambita delle classifiche possibili. Questo mese, i grandi protagonisti sono i celtico-padani dell’orda leghista che (causa chiusura estiva) hanno evidentemente sospeso le necessarie cure sanitarie per disturbi psichici. In astinenza da telecamera, il ministerume in mutande e camicia verde ha in compenso raggiunto un’overdose di stronzate difficilmente eguagliabile.
Il circo continua con le professioni di fede dei cristianisti-devoti parcheggiati fuori l’alcova del ‘Gran Puttaniere’ ed i travestimenti da statista del despota brianzolo.
  

hit

 

 

1 - LUCA ZAIA1.  TV LIBERA E PLURALISTA

[15 Agosto]  «La Rai non deve dare priorità al mondo omosessuale e alle sue istanze, bensì seguire le indicazioni del governo e promuovere la famiglia e i valori familiari attraverso i suoi programmi (…) Un’edizione del tg regionale in dialetto ci starebbe bene, magari non in sostituzione delle edizioni già esistenti, ma una aggiuntiva. Non vedo nulla di sacrilego nel fatto che le notizie possano essere comunicate nell’idioma regionale. Potrebbe essere un buon inizio per restituire RaiTre al suo progetto editoriale originale»
  (Luca Zaia, flatulenza dal nord)

 

2 - Calderoli2.  MA VA DA VIA EL CUL!

[16 Agosto]  «L’anno scorso a Ferragosto ho portato la bozza del federalismo fiscale che, in meno di un anno, è diventata legge. Oggi Bossi ha in mano la bozza di legge sui dialetti e vi garantisco che non durerà tanto di più per diventare legge.
(…) Nel 2006 avevamo presentato una proposta di legge costituzionale perché ci fosse la tutela delle lingue locali e dei dialetti e anche della lingua italiana. Oggi, infatti, la lingua italiana è il dialetto romanesco che ci passa la Rai»
  (Roberto Calderoli, Ministro della Semplicità)

 

3 - Quagliariello3.  DOUBLE IMPACT

[27 Agosto]  «La legge sul testamento biologico approvata a Palazzo Madama è frutto del libero convincimento dei senatori, i quali non solo non possono essere tacciati in alcun modo di clericalismo, ma hanno avuto la possibilità di esprimersi nella libertà della loro coscienza anche rispetto ai gruppi di appartenenza, anche quando, come nel caso del PdL, all’esito di una lunga, approfondita e laica discussione si era giunti all’individuazione di una linea largamente maggioritaria.
(…) Auspichiamo naturalmente che il dibattito alla Camera possa migliorare ulteriormente il testo della legge, ma non possiamo accettare che ai senatori del PdL vengano impartite lezioni di laicità. Anche perché in questa fase storica assai più che dal clericalismo la laicità è minacciata da quel dogmatismo in cui non di rado incorrono anche i paladini di una presunta laicità che in questo modo si trasforma in laicismo»
  (G.Quagliarello & M.Gasparri, unioni proibite)

 

4 - M.GASPARRI4.  MONORCHIDIA

[27 Agosto]  « Sostenere che la Ru486 è un farmaco, vuol dire che la vita è una malattia. Il nodo della questione è capire come verrà assunta la pillola»
  (Maurizio Gasparri, il neurone solitario)

 

5 - Tremonti5.  CONFESSIONI ALLO SPECCHIO

[28 Agosto]  «Nessun economista ha mai chiesto scusa, nessuno ha mai detto di aver sbagliato. Sbagliano sempre gli altri. Vedo che è pieno di gente che per sopravvivere dice esattamente il contrario di quello che diceva per vivere (…) Io ho sempre pensato che ci sarebbe stata una crisi causata dalla globalizzazione ma era impossibile immaginare in che giorno e in che misura. Ci voleva un mago per capire in che giorno sarebbero crollati i mercati e di quanto, ma non per capire che la crisi sarebbe arrivata e che le cose non sarebbero rimaste come prima. Io la crisi l’avevo prevista già dal 1995»
  (Giulio Tremonti, il primo della classe)

 

6 - Berlusconi6.  DICE SEMPRE COSÌ…

[30 Agosto]  « In questi giorni non ho mai avuto alcuna conversazione telefonica con il direttore de ‘Il Giornale’, nè con altri suoi collaboratori»
  (Silvio Berlusconi, il Mandante)

 

7 - Bossi canotta7.  ATTENTI A QUEI DUE

[29 Agosto]  «Con la Chiesa c’è bisogno di un chiarimento. Sì, ci andrò con Calderoli, ci andiamo per ricordare che la nostra matrice è cristiano-cattolica. La Lega è l’unico partito che veramente ha radici cristiane»
  (Umberto Bossi, lo smemorato di Pontida)

 

8 - berlusconi8.  STATISTI E STALLIERI

[15 Agosto]  «Uno Stato ha il compito di difendersi anche dagli attacchi interni, mettendo in campo l’esercito del bene. È un compito che il governo deve porsi con estrema decisione e i rappresentanti della forze dell’ordine condividono questa necessità.
(…) L’antimafia delle leggi, contro l’antimafia delle chiacchiere: è stata questa la produzione delle leggi del governo. Sono norme importanti, che mancavano e sono state subito utilizzate»
  (Silvio Berlusconi, l’amico degli Amici)

 

ITALY POLITICS9.  IL CAVALIER CORTESE

[18 Agosto]  «Io non ho mai intrattenuto ‘relazioni’ con minorenni e non ho mai organizzato ‘festini’. Ho partecipato soltanto a cene certamente simpatiche, ma assolutamente ineccepibili sul piano della moralità e dell’eleganza. E non ho mai invitato consapevolmente a casa mia persone poco serie»
  (Silvio Berlusconi, Arbiter Elegantiae)

 

10 - berlusconi10.  LA SOLITA STORIA

[30 Agosto]  « È un’impresa storica! L’inizio di un lavoro concreto e ad un anno dall’accordo… c’è un progetto e c’è già tutto»
  (Silvio Berlusconi, il Libico)

 Homepage

 

(1) Cazzata o Stronzata?

Posted in Zì Baldone with tags , , , , , , , , , , on 30 marzo 2009 by Sendivogius

 

 Classifica MARZO 2009”

 

vauro Nel solco di una fortunata tradizione, Liberthalia inaugura una nuova rubrica massimamente dedicata alla casta degli “Onorevoli”, razza ciarliera dall’imbarazzante incontinenza verbale.

Confidando nell’abbondanza di materiale, “Cazzata o stronzata” è destinata a diventare un appuntamento stabile ed un personale omaggio al grande Daniele Luttazzi, epurato dai palinsesti televisivi, in ossequio all’ostracismo conformista dei censori di sempre.

Quello che vi offriamo è un infimo “zibaldone” ad memoriam: una Top Ten al ribasso, con una raccolta mensile delle migliori (o peggiori) castronerie, e delle dichiarazioni più spericolate, selezionate appositamente per voi.

 

Hit Parade del mese :

 

duce

1.            DUX NOBIS

[09 Mar.] “In Parlamento bisognerà riconoscere il voto di un partito in quello del solo capogruppo. Chi invece non è d’accordo, vota contro o si astiene. Il capogruppo alzandosi e votando in commissione ed in aula rappresenta l’intero gruppo dei suoi deputati”

(S. Berlusconi, raffinato costituzionalista)

 g-alemanno2

2.              STUPRI ETNICI

[10 Mar.] “La violenza sessuale è una specie di simbolo, un modo di attaccare le istituzioni italiane da parte di immigrati che stanno in una posizione di disagio e di scontentezza”

 (Giovanni Alemanno, podestà di Roma) 

 pope2

3.             CILICIO E PREGHIERA

 [17 Mar.] “Contro l’Aids, i preservativi non

 servono, anzi aumentano il problema”

  (Joseph Ratzinger, Palpatine del Vaticano)

 

berlus

4.             DAGLI APPENNINI ALLE ANDE

[20 Mar.] “Forniremo il nostro piano-casa alle ambasciate europee, perché la Commissione ci ha chiesto di conoscere i dettagli del provvedimento. La richiesta più importante è arrivata dal Portogallo”

(Silvio Berlusconi, super-cazzaro mondiale)

 

r-brunetta

5.            BAIONETTA E MOSCHETTO,

 BRUNETTA PERFETTO

 [19 Mar.] “Gli studenti dell’Onda sono dei

 guerriglieri e come tali verranno trattati”

 (Renato Brunetta, energumeno tascabile)

 

hard-job

6.            LEZIONI DI UMILTA’

 [13Mar.] “I giovani accettino lavori semplici,

 manuali, anche se sono laureati”

  (Maurizio Sacconi, parassita al welfare)

 

p-binetti

7.             TESTAMENTI BIOLOGICI

[01 Mar.] “Posso anche leggere le sue dichiarazioni anticipate, ma come posso sapere se sono attuali?”

 (Paola Binetti, spirito laico del PD)

 

graphic

8.             DIAMO I NUMERI

[13 Mar.] “Nel 2008 le retribuzioni lorde sono aumentate nel complesso del 4,3% rispetto all’anno 2007”

  (ISTAT, una alternativa al Lotto)

capezzone3

9.             VISIONI ESTREME

[11 Mar.] “Quella che nella scorsa legislatura era la posizione estremista di Rifondazione comunista, sembra oggi divenuta la linea del PD a guida Franceschini”

  (Daniele Capezzone, ruffiano di corte)

g-fini1

10.             LE STRADE DELL’INFERNO SONO LASTRICATE DI BUONE INTENZIONI

[12 Mar.] “Il Partito delle Libertà non sarà un partito a pensiero unico”

  (Gianfranco Fini, topolino sotto sfratto)