Le Tragiche Finali

Una sola domanda: ma chi cazzo ve l’ha fatto fare?!?
Che l’esperimento rosso(?)giallo di governo (forse uno dei peggio riusciti nella storia repubblicana) fosse la cronaca di un fallimento annunciato, non ci voleva certo un pozzo di scienza per capirlo. Le evidenze c’erano tutte, già dal suo infelice esordio, dopo il furbesco matrimonio di interessi consumato a freddo tra entità avverse, frettolosamente convolate a nozze riparatrici, e tenute assieme da nient’altro se non l’illusione della detenzione di un potere quanto mai effimero, che sgocciola via dalle loro dita sempre più velocemente, in nemmeno 100 giorni di luna di fiele.
Nato per contenere l’onda nera del sovranismo dilagante (di cui è stato espressione organica fino a neanche 3 mesi fa), il sempre più imbarazzante ConteBis ha finito col diventarne il principale moltiplicatore di consensi elettorali, tramite una prova di governo deprimente, in tutta la miseria della propria inconsistenza, per una compagine priva di amalgama, senza alcuna visione e coesione, alla quale non basta più agitare lo spauracchio del Capitone, peraltro rigenerato dal periodo di quarantena, con effetti opposti a quelli sperati.
Nemmeno il demone del governismo ad oltranza, da cui pure è posseduto il PD a vocazione democristiana (che pure i diccì erano dotati di un fortissimo spirito di autoconservazione), basta a spiegare l’abbraccio mortale con un cadavere in decomposizione, come la Setta del Grullo sbavante e dei suoi casi umani alla deriva; a tal punto per il partito bestemmia da lasciarsi trascinare a fondo con loro, dopo essere stato ampiamente fottuto da ‘sta succursale lisergica del Cottolengo. Non sia mai che vada dispersa l’esperienza di così straordinari talenti incompresi!

Al direttivo PD piace così: lo chiamano “senso di responsabilità, per atto di generosità”. Che poi è una morte lenta, per consunzione interna. È accanimento terapeutico su un corpo in agonia terminale. Ma anche sputtanamento senza ritorno, crocifissione senza redenzione, supplizio per scorticamento, tortura cinese dei mille tagli… 
Una mano pietosa dovrebbe porre fine a tanto scempio. Foss’anche per un ultimo scatto di orgoglio, di dignità residuale, invece di ridursi a tenere il moccolo ad un Guappariello da mezzo soldo, coprendone le stronzate disseminate in giro.
Perché morire impiccati alla parabola di un Di Maio, dovrebbe essere troppo pure per un piddino!

Homepage

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: