Mary per sempre

maria-elena-boschiWhere is Maria Elena? Nostra Signora de’ Boschi, la bionda Madonna d’Etruria e santa protettrice delle banche?!?
Con il suo valore azionario in caduta libera, consunta e spremuta come un fiore precocemente avvizzito, la burrosa ministra posta alla direzione del riformatorio di Renzilandia non buca più, tanto da venir esiliata oltre l’oceano a fare da velina istituzionale per promuovere le “ragioni del sì” (mai la renzi-bananaRagione fu più lontana da simile causa): ovvero il plebiscito referendario fortissimamente voluto da quella macchietta di Matteo Bonaparte, che già si credeva imperatore nella sua rifondata repubblichetta bananiera e che ora invece si gioca le tremule terga, pur di non mollare il suo seggiolone da abusivo a Palazzo Chigi.
boschi-scarpe La bambolona pittata con le scarpette fetish dovrebbe sedurre argentini e altri sudamericani, nel mito di Evita, convincendo gli oriundi italiani a votare la nuova costituzione voluta dal bolso caudillo della provincia toscana, su dettatura di JP Morgan (a cui per il momento ha lasciato in acconto il Monte dei Paschi di Siena) ed il sempre arzillo Re Giorgio più intraprendente ed intrigante che mai.
renzi-pinottoForse credeva l’algida madonnina itinerante, la più intraprendente tra le altre statuine parlanti del presepe di totiiipgoverno, che bastava sfoderare il suo sorrisone cavallino da dentifricio white-dent e posare plasticamente per servizi fotografici patinati, mentre si accompagna soddisfatta ai padroni delle ferriere dei due mondi tra le ali dei notabili locali, per far breccia su un elettorato latino-americano che conosce bene l’odore inconfondibile di certe “riforme”, non foss’altro perché ha già avuto modo di sperimentarle in casa…
videla-pinochetE non si capacita appieno del perché dovrebbe apporre il suo marchio di qualità, ad una simile merda direttamente spalmata in costituzione e spacciata per cioccolata, nelle finte interviste organizzate dagli immortali cicisbei di regime, a prova di ogni “rottamazione”.

portaporta-presepe

Certe televendite al massimo possono funzionare in Italia, mentre la ripulita Wanna Marchi in tailleur pastellati gira tra renzi-e-boschi-nel-presepegli ospizi promettendo pensioni maggiorate, distribuendo pacchi di banconote da ottanta euri al posto delle dentiere di papi Silvio ai questuanti nugoli di vecchi accattoni convenuti per ritirare l’obolo dell’ennesima marchetta elettorale; oppure intrattenendo, tra friggitori di gnocchi e spacciatori di bubbole, le lobotomizzate comparse radunate alle feste della fallita Unità ridotta ad indecente manifesto di regime, meglio se finanziato coi pubblici denari in assenza di vendite.
boschiMandali affanculo! Basta un NO.

Homepage

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: