L’Invasione degli Oltre-Hitler

Il Capo politico

Dopo lunga gestazione, i frutti della grande costipazione berlusconiana sono alfine giunti a maturazione, pronti per la germinazione generale. the wave canyonCome era facilmente prevedibile, l’immane bolo fecale, nella sua rappresa concentrazione, non si è esaurito con la regressione senile del suo insano portatore; cresciuto a dismisura, il rilascio è stato fragoroso ed incontenibile in un’unica onda marrone, che tutto sommerge sotto una coltre oscura dove tutti i pagliacci si tingono di bruno.
SturmabteilungenThe Wave movieComunque vada, le prossime elezioni europee saranno un disastro: cospargeremo la sonnolenta aula brussellese di deiezioni come mai s’era visto prima, nella più grande esportazione di massa che la storia elettorale ricordi. Giusto per tenere alta la reputazione di cui gli italioti già godono ampiamente fuori dal letamaio patrio.
Segaioli di SayaCos’altro aggiungere per definire una manica di populisti rabbiosi e imbonitori d’accatto, che si contendono orde di queruli citrulli a colpi di bonus e lancio di dentiere, mille euro per tutti e redditi garantiti fuori da ogni copertura?!? Al confronto, Cetto La Qualunque sembra un grande statista, consacrato a sobrietà e competenza!
Cetto La QualunqueNel magma catodico, inflazionato da cialtroni allo sbaraglio, in un’alternanza di strampalate fanfaronate e deliri psichiatrici, tutti legati assieme appassionatamente dal vuoto cosmico che li contraddistingue, spicca per chiassosità demagogica, sedizioni controllate, rodomontate neo-golpiste, virulenza intestinale e promesse di linciaggio, il gran revival Anni ’20 tornati di gran moda…

Grillo «Dicono che io sono Hitler. Ma io non sono Hitler… Io sono oltre Hitler!
Il nostro populismo è la più alta espressione della politica!
[…] La Digos è tutta con noi, la Dia è tutta con noi, i Carabinieri pure. Noi facciamo un appello, non date più la scorta a questa gente. Non ce la fanno più a scortare quella gente al supermercato o al festival. Loro sono noi!
[…] I primi giorni in cui andremo al governo abbiamo il dovere e il diritto di fare un processo pubblico a questa gente. Sui giornalisti, sui politici sugli imprenditori che hanno rovinato questo paese. Faremo un’indagine per vedere come hanno usato i nostri soldi. Faremo un processo pubblico, caso per caso, sulla rete. Daremo un verdetto virtuale. Almeno il diritto di uno sputo virtuale ce l’avremo

  Beppe Grillo (17/05/14)

E così via ragliando, tra uno sputo e l’altro. In concreto, non una proposta dotata di un qualche senso; non un’iniziativa che non sia mera buffonata coreografica, per esibizionismi a ritorno mediatico; non uno straccio di idea degna di questo nome, foss’anche mezza.
Non vale nemmeno la pena perdere tempo a confutare un simile delirio, foriero di una grave psicosi allucinatoria. Ma invece di tirarlo giù dal palco e accompagnarlo al più vicino centro di igiene mentale per una TSO d’urgenza, la folla applaude e osanna l’ennesimo buffone che volle farsi duce, mentre discetta di potenziali linciaggi, tribunali speciali, rastrellamenti di massa e processi sommari, putsch e pronunciamientos polizieschi, invocando guerre civili nella promessa dell’apocalisse. E frattanto che blatera di decrescite felici, inneggia al tracollo del Paese.
Il Cappellaio Matto Dopo il bastone, con le solite promesse di sangue, ovviamente segue la carota… rigorosamente in TV dove la mente del movimento riesce a bofonchiare qualcosa, senza dire assolutamente nulla in mezzora di monologo autoreferenziale, con tutta l’autorevolezza e l’incisività di un peto disperso nell’incommensurabilità dello spazio, rimettendo ogni decisione ai pretoriani della sua guardia digitale: inquietante fenomeno di braccia sottratte alla masturbazione compulsiva.
Per non farci mancare proprio nulla, gli aspiranti führer si litigano pure la paternità della prossima “Marcia su Roma” tra l’attempato Capo politico ed il Papi della Patria, mentre un Salvinix precocemente imbolsito organizza raid di stampo neo-squadrista davanti al portone di casa dei suoi nemici politici, da processare in effige.
Com’è noto, il sonno della Ragione genera ‘mostri’ (e incubi, e soprattutto succubi), ma bisogna pur sempre avere un cervello per poter essere in grado di riconoscerli.
Fuhrer Vader by Dafter PunkLa maggior parte dei popoli, e massimamente gli europei, non sono attrezzati per il superamento degli stati di crisi in stress prolungati. E ciò avviene a prescindere dal livello di sviluppo di una società complessa: la caccia alle streghe raggiunse il suo apice in pieno Rinascimento; il cosiddetto “secolo dei Lumi” fu attraversato da una serie quasi ininterrotta di guerre per i motivi più futili. Lo straordinario periodo di sviluppo scientifico, prosperità, e sperimentazione culturale, che caratterizzò l’inizio ‘900 e che non per niente è conosciuto come Belle Epoque, si concluse nell’immane mattanza della prima guerra mondiale. La Germania, il paese più socialmente avanzato e tecnologicamente all’avanguardia, nell’Europa degli anni ’30, si gettò fideisticamente e con entusiasmo tra le braccia dei nazisti…
Gli italiani non sembrano attrezzati meglio. E certo non rifulgono per doti particolari. Dunque perché stupirci dell’involuzione in corso, frutto di una vera e propria regressione antropologica?
Let's MoveE se la (peggior) risposta ad una simile deriva è rimessa ad un ciarliero Signor Cretinetti che, spacciando con ampio ritardo le amerikanate più Don Buroritrite, e già insulse di proprio, come delle dirompenti novità fresche d’importazione, scimmiotta O’Banana fuori tempo massimo e imita minchiate elettorali degne di un remake di “Vacanze in America”, col ritorno di Don Buro, allora si ha davvero la misura di quanto la situazione sia drammaticamente senza speranza.

Matteo Renzi - Amerikanate

 “Springtime for Hitler
  di Alessandra Daniele
  (04/05/2014)

Springtime for Hitler «Quanto vale numericamente il voto antisemita in Italia? Parecchio a quel che sembra, perché in molti gli stanno dando la caccia. Scaricare tutta la colpa della bancarotta italiana sui tedeschi non basta più, quindi si ricorre a un classico: gli ebrei. Non direttamente, almeno non all’inizio. Si comincia con una battuta sulla Shoah. In questa campagna elettorale si sono fatte più battute sulla Shoah che sulla Boschi, e in un paese sessista come l’Italia è un record.
Poi quando qualcuno legittimamente s’incazza, si dice: “ma questi ebrei, quanto sono permalosi. Ma di cosa si lamentano? Hanno le banche, hanno i giornali. Controllano l’economia”.
Poi naturalmente si smentisce con indignazione, dichiarandosi fraintesi, strumentalizzati. E magari “grandi amici del popolo ebraico”. Ecco un problema che molti hanno in comune col popolo ebraico: avere degli amici di merda.
L’antisemitismo in Italia ha radici antiche, che risalgono a prima del cristianesimo, e millenni di egemonia culturale vaticana non hanno certo migliorato le cose, come non lo hanno fatto decenni di sistematica rimozione della Memoria collettiva, di Revisionismo storico, letterario, linguistico, semantico, giuridico.
Il fatto che Berlusconi ai servizi sociali sia stato assegnato al reparto malati di Alzheimer è profondamente metaforico.
Se c’è un paese negazionista oggi è proprio l’Italia, per ignoranza e ur-fascismo cronico. Il paese dei polpettoni televisivi e cartacei sui ”fascisti buoni”, che ancora si crogiola nell’illusione degli “italiani brava gente”, perlopiù innocenti e ignari delle persecuzioni.
L’Italia che tracanna avidamente le peggiori stronzate complottiste sugli ebrei mutanti ninja che dominano il mondo dai sotterranei steampunk della piramide di Cheope, ma diventa diffidente di fronte all’evidenza storica documentata, e pensa che leggi razziali, rastrellamenti effettuati dai fascisti, e campi di concentramento e transito verso Auschwitz istituiti dalla Repubblica Sociale siano calunnie inventate dai comunisti.
I “ragazzi di Salò” hanno sistematicamente collaborato alla Shoah, e non sono certo stati gli unici italiani a farlo.
E oggi l’Italia è fra i paesi più destronzi dell Unione Europea, come questa primavera elettorale continua a dimostrare in modo ogni giorno più sguaiato, disgustoso e inquietante.
In testa ai sondaggi, il cazzaro che sta azzerando i residui diritti dei lavoratori col PrecariAct promette di svuotare la Costituzione d’ogni presidio antifascista istituito contro l’endemica deriva autoritaria d’un paese sempre in cerca di Uomini della Provvidenza.
Un paio di vecchi miliardari livorosi e dispotici si contende il secondo posto a colpi di complottismo e battute sulla Shoah.
L’unica formazione vagamente di sinistra, la lista Tsipras, non ha né origini autoctone, né speranze di raggiungere il quorum, ferma su percentuali inferiori persino a quelle miserrime degli avanzi berlusconiani di Alfano e Meloni, dei rimasugli Montiani, e della residuale Lega millenarista di Salvini, ancora indecisa se a scatenare la zombie apocalypse sarà prima l’Ebola, o l’Euro.
Per quanto grottesco, il fascismo in Italia diventa ogni giorno più virulento.
Ed è questa l’epidemia che dovrebbe preoccuparci

Homepage

Annunci

41 Risposte to “L’Invasione degli Oltre-Hitler”

  1. di fronte al genio politico del sig. rag. Oltrehitler, mi arrendo, è impossibile continuare, non c’è competizione, che se la sbrighi lui e il Morto di Sorrento :-)

    • Anche perché “oltre Hitler” credo ci sia solo il cancelliere Palpatine e Darth Vader… altro non mi viene in mente.

      P.S: Un pensiero speciale a Biomirko: il lettore più affezionato e commentatore più prolifico, che queste pagine abbiano mai avuto.

  2. Il Ribelle Says:

    “L’Italia che tracanna avidamente le peggiori stronzate complottiste sugli ebrei mutanti ninja che dominano il mondo dai sotterranei steampunk della piramide di Cheope, ma diventa diffidente di fronte all’evidenza storica documentata…”

    Questa cosa è verissima!

    La tocco con mano quansi quotidianamente, si crede alle peggio stronzate e si diffida da tutto quello che è scientifico e leggermente più complesso da comprendere.

    Sembra quasi che “il popolo” voglia credere quello che piace credere sia vero. Alla faccia della società tecnologica!

    Non può che venirmi in mente un ottimo post dell’amico Deadwarhols, che concretizza veramente bene le contraddizioni del nostro tempo.

    http://artobjects.wordpress.com/2014/05/03/lo-strano-mondo-del-culto-del-cargo-r-feynman-the-strange-world-of-cargo-cult-science/

  3. Antonella Says:

    ‘Sembra quasi che il popolo…’…non è che sembra, è che è vero, se per popolo intendiamo quella confusa entità collettiva, molesta e ultimamente anche rumorosa, che ‘è cretina, ma illuminata da lampi di imbecillità’ ( Flaiano).
    La ragione è semplice, anche se rimane incomprensibile a tutti quegli esemplari umani che cercano di ‘fare almeno il giro della propria prigione’ , come diceva un personaggio della Jourcenar.
    La pletora di chi preferisce credere alle sirene, piuttosto che imparare come si comporta un delfino ; e chi cerca ‘il nascosto’, senza approfondire ‘il manifesto’, ha trovato il modo di sfuggire al professore e alla ‘mamma e papà’.
    Trattasi secondo me di ex bambini e adolescenti frustratissimi, causa ambizione superiore allle capacità cognitive, che hanno preso sberle metaforiche , cioè hanno fatto figure da asini per anni e anni, non ottenendo la ‘popolarità’ ( in ammirica la chiamano così), che desideravano , nè la performance che credevano di poter dare ( io posso, l’Oreal).
    Poi hanno trovato il paese di Bengodi, nel mondo della ‘conoscenza alternativa’, che è alternativa, come si conviene, solo alla conoscenza vera.
    E in quel paese del Prete Gianni , finalmente si sentono ‘saggi e autorevoli’…chi lo molla più!
    Come i due avventurieri che trovarono il modo di diventare ‘vizir’ del Khan di Buchara, loro si sono installati da sapienti, nel mondo che consente loro di mandare a quel paese, in un colpo solo, tutta la loro insipienza ( è diventata ‘ coscienza e consapevolezza’…di cosa? ma son domande da fare? ), tutta la loro pigrizia mentale ( la saggezza è prendere le distanze…da cosa? ma son domande da fare?), e tutte le volte che CI hanno fatto fare, a loro che ancora ‘erano manipolati’, delle figure da pirla…cosa che è spesso accaduta, soprattutto a scuola. Anzi sQuola.
    Tutta la loro insulsa trombonaggine autoreferenziale, trova modo così di avere un ciclo continuo di autoalimentazione.
    Hanno trovato l’energia che si autorigenera, sempre e comunque.
    Ma ce lo sapevamo tutti da mo, che l’unica energia di questo tipo, è quella minchionica.

  4. Fabrizio Dumas Says:

    Il riferimento al reddito di cittadinanza da te operato nell’articolo, che sarebbe sprovvisto di coperture è una fesseria. Può essere espressa soltanto da chi non comprende cosa significhi essere preda di una moneta debito (euro), ciò che rappresenta una valuta per un area economica e quanto si possa trarre benefici dal poter avere un istituto di emissione di diritto pubblico. il concetto di reddito di cittadinanza comunque non l’ha concepito Grillo, bensì il Professor Auriti, che Grillo in svariate occasioni pubbliche ha avuto il gran buongusto di irridere. Fattore ebraico: non sono Gli Ebrei il cancro, bensì certi ebrei che tengono in mano le redini del potere finanziario globale. non parlerei di complottismo alla Carlona. Su Renzi concordo, ma sarei più attento a Padoan ed a ciò che rappresenta, o, meglio, a quali interessi sovrintende. Lega e politica anti-euro. L’Italia, anche qualora l’euro non fosse una moneta strumentale alle necessità dei fautori del Novus Ordo Seclorum, soggetta a usura o signoraggio, sarebbe comunque da considerarsi palesemente una Moneta troppo forte per un’economia debole, che Italia, Grecia, Portogallo, Spagna ed Irlanda di certo non possono permettersi in quanto demolisce la domanda interna od aggregata. I vari meccanismi di controllo del debito poi fanno il resto. Salvini ha capito giusto sulla minaccia euro, si è fatto una cultura nel merito grazie al Prof Borghi, che è un economista accorto, non un bananaro. Nella migliore delle ipotesi, l’euro, andrebbe perlomeno rimodulato. La Lega ha la linea economico-finanziaria corretta, ma è popolata da soggetti privi di credibilità alcuna. la lega è chiara nelle intenzioni. ricollegarsi ai partiti nazionalisti eurocidi e, per l’appunto, radere al suolo l’euro. La campagna di Grillo è vacua seppure questi sappia tutto su Signoraggio. e teorie della moneta. Ma improvvisamente una volta costituitosi il Movimento, Mr. G ha cessato di considerarne una priorità lo smantellamento. Fattore Casaleggio: soggetto sinistro ed inquietante. Popolo M5S? Purtroppo in vasta parte, acritico verso il Non Eletto, l’ultra-fuhrerista. Qualsiasi cosa asserita o decisione da Grillo, per quanto errata, quando è errata, ha sempre eccellenti probabilità di essere creduta in modo sconvolgentemente acritico. Il problema però qui non è Grillo, bensì la dabbenaggine delle masse, l’italiana in primis. Da buttare nel cesso la cittadinanza! Tuttavia, qui concludo, a queste europee chi ti pare si possa votare tra i 3 soggetti politici predominanti, pur avendo delle riserve? I 2 che rappresentano i responsabili dello stato degrado economico-sociale e morale in cui si versa oggi oppure chi ha dalla propria lo strumento di un rinnovamento salvifico che presenta facce nuove che non aspirano a divenire mestieranti strutturali della politica? Io, per me, non ho dubbi, né tantomeno scelta. E il non voto? Una mera kazzata che in questo frangente politico e finanziario, non solo non ce lo si può permettere e non risolverebbe nulla, ma altresì significherebbe un silenzio-assenso morale per chiunque dovesse prevalere. Quindi la ragione, dovrebbe escluderla recisamente come opzione.

    • Il Ribelle Says:

      Sendivò….amico mio…io non ce la faccio più (dopo 3000 discussioni e repliche) e non ho più il tempo per replicare a tutte queste STRONZATE!

      Ci pensi tu?

      Come dicevo, non ho i mezzi per contrastare l’ottusità ….

    • Antonella Says:

      Costui è rimasti indietro sulla tabella di marcia…incredibilmente, un complotto dei jinn gli ha nascosto che si può ascoltare le conversazioni altrui anche trasferendo il ‘corpo eterico’, che è pure ubiquo quindi efficientissimo, sulla sedia di fianco alla tua …e ‘si evince’ da inconfutabili prove, che tutti i servizi segreti sono pieni di medium…je frega a loro del tuo cellulare! ;)
      Lo hanno depistato apposta, se no scopriva ‘la verità’…;)
      A parte le facezie…non lo so neanche io, come si fa a combattere contro questa ‘arzigogolatissima ottusità’; io riesco solo a ridere, oppure a cercare di verificare il contenuto della testa che sforna tali ponderosissimi ‘raggionamenti’, tramite ripetuto contatto tra essa e una padella.
      La saccenza, unita spesso a un eloquio banale ma pomposo e prolisso, è tipica del minchione.
      Non sanno affatto, di dire boiate .
      Io ho avuto la parusia di uno che diceva che sotto le piramidi tutto si conserva, qualsiasi dimensione ( te la potresti anche portare come cestino del pic nic, insomma), ma solo se è con le proporzioni di quella di Cheope.
      Tale minchioneria, è vecchia di un paio di secoletti almeno, ma per lui era novità scientificissima, nascosta ‘dalle multinazionali’.
      Ho osato domandare: e perchè accade che tutto si conserva?
      ‘Perchè sotto le piramidi ci sono i tachioni’.
      ‘E ho detto tutto, come direbbe De Filippo.

  5. Il Ribelle Says:

    “se per popolo intendiamo quella confusa entità collettiva, molesta e ultimamente anche rumorosa, che ‘è cretina, ma illuminata da lampi di imbecillità’”

    E’ quella…è quella… :-)

    “e chi cerca ‘il nascosto’, senza approfondire ‘il manifesto’, ha trovato il modo di sfuggire al professore e alla ‘mamma e papà’.”

    Approfondire ‘il manifesto’ costa fatica e molte volte è palloso.

    Mi è capitato, poco tempo fa, di avere una discussione furibonda con un Grillino che asseriva che esiste un complotto per cui chiunque ci può ascoltare tramite il telefonino anche con la batteria staccata!

    Quando gli ho spiegayo che era impossibile, ha cominciato a dire che ero un ‘servo del potere’ e credevo a tutte quelle fesserie che si trovano su libri di elettronica e quanto altro.

    Inutile dire che l’asino in questione non ha assolutamente idea di come possa funzionare un telefonino e come fa a comunicare con altri telefoni.

    Il bello è che, il cialtrone, aveva pure la spocchia del saccente, una cosa veramente pietosa!

    Ma quando ci si trova davanti a simi imbecilli che bisogna fare?

    Io non ho mezzi per combattere contro l’ottusità!

    • Antonella Says:

      ops…ho risposto a te sopra, e non qui.
      un complotto dei miei gatti , sicuramente :)

      • Il Ribelle Says:

        Beh…allora sicuramente saranno ebrei questi gatti….

        Direi che si tratta di un Complotto Giudaico Gatto-Massonico!

        Che siano i Gatti anche i responsabili dei cambiamenti climatici?

  6. ….nel mio fascicolo ci sono intercettazioni telefoniche della DIGOS che registrate durante le riunioni di FN … eravamo tutti con il cellulare spento e la batteria staccata… in un bar scelto a caso.
    Dovresti aggiornarti sulle nuove tecnologie… un esempio lo trovi qua:
    http://cbonzi.wordpress.com/2009/09/15/registrare-intercettare-chiamate-e-leggere-sms-da-remoto-su-altri-cellulari/
    (…)
    Rispetto alla precedente versione poi le funzionalità,
    l’efficienza e i terminali compatibili sono aumentati (tanti modelli Nokia e Samsung sono presenti nella lista), quindi sara’ possibile
    avere a disposizione un vero e proprio sistema di sorveglianza. Una delle cose più interessanti di questo programma e’ la possibilità di effettuare l’ascolto ambientale, cioe’, grazie al famoso SMS d’attivazione, potremo telefonare al cellulare da controllare e senza nessun avviso far partire la chiamata (effettuata da noi) che ci fara’ sentire tutto cio’ che accade attorno al cellulare (il raggio d’azione e’ limitato alla potenza del microfono) e questo si potra’ ottenere a cellulare spento e batteria staccata.
    (…)
    …..questo è solo un piccolo esempio che va bene per i “neofiti”…. ma la DIGOS e la Postale sono avanti anni luce.

  7. @ Antonella
    Della categoria in oggetto, da te così mirabilmente descritta, sono uno spassionato osservatore, per abbondanza di materiale e per varietà sociologica della fauna interessata. Il cretinismo, meglio se applicato all'(anti)politica ed all’irrazionalismo di ritorno, è un tema ricorrente delle nostre pubblicazioni. Per esempio, circa le ambizioni e le pretese di una massa di frustrati, se ne era parlato recentemente QUI.
    Nell’ambito psico-patologico, costituiscono un esempio drammaticamente efficace, riguardo alle distorsioni cognitive dell’effetto Dunning–Kruger.

    @ Biomirko
    Non sono un esperto di intercettazioni telefoniche (non ho di questi problemi); il cellulare lo detesto cordialmente e lo uso pochissimo. Tuttavia, nella mia abissale ignoranza, non credo che (come tutti i dispositivi meccanici) funzioni secondo procedimenti alchemici per intercessione magica, come gli gnomi dentro il televisore. A meno che non abbiano brevettato su scala industriale di massa il moto perpetuo, un congegno elettronico, per funzionare, ha bisogno di essere alimentato.
    Ma per carità! Non voglio sollevare alcuna polemica su una questione di cui mi frega poco o nulla.
    Ad ogni modo, nel sito (di bricolage) da te linkato, se ho capito bene, si parla di installazione di s/w specifico (lo Spyphone). Ma, per quanto il file-spia possa essere inviato anche via sms sul dispositivo da intercettare, l’installazione deve essere SEMPRE effettuata manualmente; almeno stando a quanto si dice sui siti commerciali che reclamizzano il prodotto.
    Per esempio, QUI.
    Dunque chi avrebbe manomesso i vostri cellulari? Dagli all’infiltrato! E occhio al complotto.

    @ Il Ribelle
    Impresa ardua e oltre Dante…

    Per me si va ne la città dolente,
    per me si va ne l’etterno dolore,
    per me si va tra la perduta gente.
    Giustizia mosse il mio alto fattore;
    fecemi la divina podestate,
    la somma sapïenza e ‘l primo amore.
    Dinanzi a me non fuor cose create
    se non etterne, e io etterno duro.
    Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate
    .

    • Antonella Says:

      @Sendivogius
      ho letto praticamente tutto ‘Liberthalia’, e sai che mi piace molto.
      è sempre spunto per riflessioni, oltre ad avere momenti di ottima retorica ‘formato satira’, e splendide e azzeccatissime citazioni, spesso buon lume per informarsi ulteriormente.
      e non mi dire che non ho detto ‘la meglio opinione’ :)
      quindi sei ottimo per excursus notturni pieni di belle scoperte, e pensieri.
      la domanda che mi pongo, è ‘come mai i commenti sono popolati di alcuni aficionados arzigogolatori, che sparano le meglio minchionerie della galassia?’
      Comincio a pensare che chiunque argomenti ‘letterariamente’ e ‘filosoficamente’, emetta un ormone volatile, che attira tali creature.
      nel senso che altri animali del Creato, non sono interessati da questa dinamica evolutiva.

  8. @ Sendy… esistono programmi che vengono spediti tramite sms o installati direttamente con chip a bassissimo assorbimento che permettono al microfono di fungere da ripetitore anche senza batteria inserita…. se poi hai un I-Phone o altri cellulari similari allora hai in tasca una microspia (visto che togliere la batteria non è un’operazione che si può fare senza attrezzatura), acceso o spento non fa alcuna differenza.

  9. Il Ribelle Says:

    @ Sendivogius

    Quello che riporti è corretto.

    Cerchiamo con un discorso serio di chiarire qualche punto (nel caso si abbiano dei dubbi):

    1 – Nessun dispositivo elettronico può trasmettere senza alimentazione (la batteria).
    Quello che può essere fatto senza alimentazione è una lettura passiva di dati pre-cablati (tipo lettore magnetico)

    2 – Se manomesso (e non è complesso farlo) è possibile che un cellulare ,dotato di batteria, apparentemente spento (in realtà è acceso) possa trasmettere la voce di una persona, ad altri cellulari. Questi sono apparecchi speciali, non si trovano nei centri commerciali.

    3- una cimice piazzata in un posto è in grado di trasmettere la voce.
    La cimice deve essere alimentata e di solito la portata di questi dispositivi è molto limitata. Ci vuole quindi un ricevitore nei pressi della cimice per sentire la voce.

    4- le intercettazioni ambientali dei cellulari vengono fatti con apparati speciali, che hanno lo stesso “hardware” delle BTS (le antenne con cui si collegano i telefonini). Ma in questo caso qualcuno stava adoperando un cellulare (magari con numero non noto).

    5- Se hai il telefono (normale) acceso tramite triangolazione delle BTS (le antenne dei telefoni) identificano dove ti trovi (con gli UMTS è molto più preciso rispetto al vecchio GSM)

    Se su qualche punto sono stato poco chiaro fatemi sapere.

    • Antonella Says:

      beh…non è che noi umani che non abbiamo visto ‘astronavi in fiamme sui Bastioni di Orione’, capiamo bene a volte certe cose, ma siamo rassicurati dal capirne l’80% , e questo 80% basta a dirci che certe idee complottiste sono mitologia che prospera nel mondo che qualche ( pochi) secolo fa, era invece affascinato da pozioni, magie e scongiuri.
      E poi, noi siamo così ordinari e onesti, da non essere in ansia, se ‘qualcuno’ pensa di usare le ‘teNNologie nuove’, per spiarci.
      La cosa che a me fa sganasciare , è che costoro, a parte il merito specifico della questione, pensano che qualcuno stia ad ascoltare LORO.
      Questa secondo me è la faccenda importante : credono davvero che le quattro minchiate che dicono al cellulare con l’amichetto di calcetto o l’amichetta di estetista, possano essere ‘attenzionate’, da una specie di SPECTRE…che mica dico che non possa esserci , ma dico che l’ultima cosa che si metterebbe a fare, è vagliare quello che dice questa marmaglia ordinaria.
      CI piacerebbe a loro, di essere così ‘diversi’, da essere addirittura ‘attenzionati’.
      Mi ricordano irrefrenabilmente i fedeli di uan religione, che sono convintissimi che ‘Dio guardi se loro si toccano’, e li punisca.
      Costoro formano ‘complotti’ a loro immagine e somiglianza.
      Cioè cretini. :)

      • Il Ribelle Says:

        “astronavi in fiamme sui Bastioni di Orione”

        Noooo…questo non me lo dovevi fare, non mi dovevi citare Bladerunner, uno dei migliori film di fantascienza di sempre….
        …ora mi parte la scheggia sul cinema!

        Quando penso ai grillini mi viene subito in mente:

        “I’ve seen things you people wouldn’t believe….”

        • Antonella Says:

          non sono una amnate di Blade Runner ( pare ci sarà un sequel ) in particolare, ma quando sento i deliri del capopopolo con i cessi parlanti che ti fanno le analisi e chiamano il dottore, viene in mente anche a me :).
          Sarà per la mia passione per il passato, ma non riesco a trovare alcun modo di sognare orizzonti, pensando a un futuro così , e neanche ci vedo qualcosa che possa insegnare come convivere…che poi sarebbe ‘il problemone’, degli esseri umani, e non da adesso.
          troppe volte nella storia è cambiata la società e la tecnologia, per poter trovare nell’ioptetico futuro, qualcosa che non si trovi, come concetto, anche nel passato.
          per caso si vede, che non sono ‘ingegnera’? ;)

          • Il Ribelle Says:

            “per caso si vede, che non sono ‘ingegnera’? ;)”

            Ma no…ma no….sapessi quanti ne conosco di ingegneri grillini…..dei veri casi umani….rincoglioniti da una vita a studiare, curati nell’aspetto come il peggiore dei Nerd trovano la compagnia di donne solo a pagamento.. frustrati da un lavoro che gli fa schifo…hanno trovato in Grillo il sistema di Vendicarsi (con la V di vendetta) nei confronti di tutto il mondo.

            Dei veri casi umani da sottoporre alla ricerca psichiatrica, lo studio ha solo devastato la loro condizione già precaria.

            Quindi direi…si…si vede che sei sana di mente!

          • “…quanti ne conosco di ingegneri grillini…. dei veri casi umani… rincoglioniti da una vita a studiare, curati nell’aspetto come il peggiore dei Nerd trovano la compagnia di donne solo a pagamento…”

            IL BELLO DELLA POLITICA!!

  10. @ Antonella
    …e non mi dire che non ho detto ‘la meglio opinione’ :)
    In effetti, se non fossi persona modesta dall’estremo riserbo, potrei montarmi la testa… e nei casi più aggravati di ego fuori controllo potrei persino fondare un “moVimento”..;)

    “..la domanda che mi pongo, è ‘come mai i commenti sono popolati di alcuni aficionados arzigogolatori, che sparano le meglio minchionerie della galassia?’..”

    Questo è uno di quegli insondabili misteri ai quali proprio non riesco a dare risposta. D’altra parte, ciò mi ha permesso di mettere insieme, del tutto involontariamente, una cospicua collezione di profili sociologici (e psicotici), per interessanti bozzetti di alienazione quotidiana.
    In fondo, molto in fondo, il mondo è bello perché è avariato.

    @ Fabrizio Dumas
    Ad essere precisi, il reddito di cittadinanza, così come concepito attualmente, non è un’invenzione del “professore” Giacinto Auriti, ma l’idea accademica di due filosofi belgi, Yannick Vanderborght e Philippe Van Parijs: altri due evidentemente convinti che i soldi basti stamparli per creare ricchezza e che gli zecchini d’oro crescano sugli alberi.
    Ma guadagnarsi un reddito lavorando proprio no, eh?! Che idea antiquata e malsana!
    In quanto ad Auriti, sedicente esperto di teoria monetaria e professore di economia, trattasi dell’ennesimo residuato mussoliniano cresciuto nel mito di Ezra Pound e transitato per i sotterranei dell’estrema destra nazional-popolare. Coerentemente, al nostro professore si deve gran parte della paccottaglia attualmente in circolazione sui miti di quell’immane bufala di successo, conosciuta come “signoraggio bancario”. Dubito un’idiozia simile abbia così tanti seguaci in altra parte del mondo, come in Italia.
    Auriti è stato portato in tempi recenti alla ribalta politica da quell’eccezionale scopritore di talenti di Antonio Di Pietro (su tutti: Scilipoti, Razzi, e De Gregorio); ma il personaggio è conosciuto soprattutto per essere stato in passato uno dei tanti “esperti” consultati dal Grullo in materie economiche, prima che l’idillio tra i due finisse. Tuttavia, nel carniere del Genovese Volante per un certo periodo c’è stato anche Eugenio Benetazzo, famoso per aver forniti i suoi preziosi consigli a Roberto Fiore (Forza Nuova) e per le sue simpatie leghiste.
    A quanto pare, con Grillo sempre da quelle parti si và a finire…
    Per il resto, mi sembra che del campionario classico non ci facciamo mancare proprio nulla: signoraggisti e quindi gli immancabili ebrei (usurai per antonomasia), il NWO, i no-euro… Per un complottismo ragionato che non sia alla carlona. Per carità!
    Non entro nel merito di Claudio Borghi (l’altra faccia di Bagnai), perché non sono titolato a commentarne la teoria, conoscendone poco e male l’opera.
    In quanto al “reddito di cittadinanza”, prima ancora di conoscere le fondamentali coperture con le quali si pensa di finanziare l’operazione e che nessuno tra i suoi numerosi ostensori si è finora preoccupato di fornire, possibilmente, sono gradite spiegazioni che non siano fantapolitica; tipo: restituire al ‘popolo’ il margine di profitto che i banchieri (ebrei) si ritagliano sull’emissione valutaria con la complicità degli Illuminati massonici del Novus Ordo.
    E per concludere in bellezza:
    a queste europee chi ti pare si possa votare tra i 3 soggetti politici predominanti, pur avendo delle riserve?
    […] E il non voto? Una mera kazzata che in questo frangente politico e finanziario, non solo non ce lo si può permettere e non risolverebbe nulla, ma altresì significherebbe un silenzio-assenso morale per chiunque dovesse prevalere. Quindi la ragione, dovrebbe escluderla recisamente come opzione.”
    Quindi?!? In presenza di quorum, quartum non datur.
    Se non si vuole votare per i tre principali competitori, l’unica alternativa è l’astensione o il voto di testimonianza, cioè la preferenza accordata a formazioni politiche che non supereranno il tetto di sbarramento.
    Oppure la Lega di Salvini (con Le Pen ed il FN): davvero una grande alternativa, dalla dirompente novità e dalle idee chiare!

    Quel tocco di so ben io che, il quale ancora mancava in Europa…

  11. @ Antonella
    (…)
    La cosa che a me fa sganasciare , è che costoro, a parte il merito specifico della questione, pensano che qualcuno stia ad ascoltare LORO.
    Questa secondo me è la faccenda importante : credono davvero che le quattro minchiate che dicono al cellulare con l’amichetto di calcetto o l’amichetta di estetista, possano essere ‘attenzionate’, da una specie di SPECTRE…che mica dico che non possa esserci , ma dico che l’ultima cosa che si metterebbe a fare, è vagliare quello che dice questa marmaglia ordinaria.
    (…)
    come non essere d’accordo???
    infatti non riesco proprio a spiegarmi come sia possibile che un innocuo disinfestatore come il sottoscritto, un insignificante cialtrone incensurato col pallino del “negazionismo”, quindi un semplice pazzoide appartenente alla “marmaglia ordinaria” anzi… alla “marmaglia” e basta… sia stato attenzionato per DUE anni dalla Polizia Postale e dalla Digos.
    Appostamenti, foto, indagini di ogni tipo, registrazioni ambientali, registrazioni telefoniche, perizie calligrafiche…. tutto racchiuso in oltre novemila pagine di un fascicolo (solo per il sottoscritto) che sul tavolo del magistrato durante il processo di primo grado faceva davvero impressione… 455 giorni di carcerazione preventiva (un detenuto “normale” costa mediamente 200 € al giorno allo stato… io sono costato molto di più perché ero in regime di isolamento)…. curiosamente Freda col Fronte Nazionale e un precedente penale per associazione eversiva si è fatto solo 90 giorni di carcere preventivo e poi fuori, io ero considerato più pericoloso perché scrivevo su un forum???? :-) ……. e tutto questo per cosa??? una condanna esemplare??? manco per idea…. hanno revocato TUTTE le misure cautelari al processo d’appello e mi hanno liberato senza nemmeno l’obbligo di firma….. e se verrò assolto in cassazione dovranno pure risarcirmi. :-)
    Sono costato svariati MILIONI di euro ai contribuenti…. PER NULLA!!! soldi buttati dalla finestra… che facciamo??? denunciamo la procura di Roma e le “Parti Civili” alla Corte dei Conti per sperpero di denaro pubblico??? quasi quasi…. :-)
    Le parti civili che hanno messo in piedi tutto ‘sto bordello sono nell’ordine: la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministro dell’Interno (nemmeno nei processi contro le BR si erano costituiti parte civile), la Comunità Ebraica di Roma, l’UNAR, Roberto Saviano, Andrea Riccardi, Marco Pasqua, Carla Di Veroli, Marcella Ravenna, Gianfranco Fini, Emanuele Fiano e tre giudici del Tribunale di Palermo……………………….. tutto questo per un fantomatico “reato d’opinione”……………………. la SPECTRE è nulla in confronto a ‘sta gente. :-)

    • Antonella Says:

      @ Biomirko.
      a noi ‘ordinary people’ ( nel senso ‘gente come me’) ,viene solo in mente che il reato non fosse ‘negazionismo’, dato che non esisteva.
      non mi risulta esista ( che peccato), anche il reato di ‘fanfaluca pericolosa’, perchè altrimenti Grillo sarebbe in galera da un pezzo, e con lui una serie di altri produttori seriali di fuffa pericolosa.
      Sinceramente il tuo racconto, a parte il dispiacermi per la tua brutta disavventura, mi fa venire in mente solo, come un banner che scorre sulla fronte, la domanda ‘con che contestazione di reato?’

  12. Mirko, senza offese né fraintendimenti, tu hai rappresentato in un dato momento il perfetto prototipo dell’utile idiota. Non quello caro alla strategia leniniana, ma proprio il classico cretino della tradizione comune, rispondente alla 3^ Legge della Stupidità (con variante), postulata a suo tempo dal professor Cipolla:

    Una persona stupida è chi causa un danno ad un altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo una perdita.

    …Ma nel tuo caso la differenza consiste in una variante fondamentale (e che per altro costituisce l’attenuante migliore): il danno subito è stato tutto a tuo carico, senza effetti contro terzi.
    Altresì, bisogna dire che la regola enunciata è invece perfettamente applicabile alle autorità che hanno condotto una così notevole operazione anti-terrorismo, sventando la terribile minaccia cosmica.

    Il governo più reazionario e nostalgico degli ultimi 25 anni (con l’ausilio della polizia più fascistoide d’Europa) aveva bisogno di credenziali da spendere in patenti ‘democratiche’ e, per usare un termine a te caro, “filo-sioniste”, dopo anni di ammiccamenti, sdoganamenti, aperta apologia di reato e complicità con la peggiore destra eversiva…
    I nostri rosati anti-fascisti da salotto, dopo decadi di disarmo e sbrago totale, avevano invece necessità di dimostrare quanto notevole e provvidenziale fosse la loro vigilanza, con un innocuo feticcio da sventolare a mo’ di trofeo.
    Tu ed i tuoi amichetti di stronzfront eravate il più facile e inconsistente degli obiettivi possibili, totalmente sputtanati col vostro antisemitismo identitario e nazistoide da operetta. Vedasi imbarazzanti e attivissimi cazzoni a firma Complotto giudaico ed i vari avatar di Goebbels.. Heydrich.. Hess.. e gerarchi aggregati (per i Lettori che ci seguono, trattasi di fenomeni tipo questi QUI).
    Si aggiungano al mazzo: tenere bimbe con carenze affettive come “Luna”; divertentissimi psicopatici paranoici come “NegaZion (mi pare usasse il Comandante Arkhan come avatar)… calabro-dementi come “Mirone“… e minchioni amanti del travestitismo come Legolass (si chiamava così?)…

    Giuro! Per i mesi che mi sono divertito a leggere le puttanate di S/F, per giunta come utente registrato col nick davvero insospettabile di “Badula”, ho pianto lacrime sincere tanto non riuscivo a trattenere le risate.
    Insomma, eravate una banda di sfigati senza eguali: nessuna sponda, né protezioni.
    E quei pochi che ci mettevano la faccia, c’hanno rimesso il culo.
    Siete stati il capro espiatorio perfetto; a modo vostro e impatto minimo, la tipica false flag.

    • Antonella Says:

      è l’unica ioptesi che viene in mente anche alle persone che mai hanno messo il naso in certi gruppi ‘ollain’.
      Ma proprio perchè ci dovrebbero essere ‘I Superiori Sconosciuti’, in questa logica, allora non si capisce come mai si rischi di farsi beccara da una qualsiasi operazione di propaganda manipolatoria, scrivendo certe cosette.
      Nel mio mondo ‘di frutta candita’ , uno che ‘Sa’…nel senso sa esotericamente che ci stanno ‘i pupari’, allora di conseguenza si comporta.
      rilevo una contraddizione, quindi

  13. ….e va bene, siamo d’accordo, siamo fanatici, poveri idioti (utili al sistema della repressione democratica) intrisi di cosmica imbecillità, mentecatti autolesionisti che si sono fatti aprire il culo dalla “dittatura della tolleranza”, facciamo ridere il mondo con le nostre idee ormai superate dalla storia e rifiutate dalla società… su questo non ci piove…. ma la caccia ai fantasmi è stata oltremodo costosa per i contribuenti, stiamo parlando di milioni di euro gettati al vento per inquisire, intimidire, reprimere, arrestare, violentare democraticamente deli “idioti” che esprimevano semplici idee o concetti invisi alla “maggioranza”.
    ……e non è ancora finita, sono in atto le operazioni stormfront 2 e stormfront 3… un’altra cinquantina e passa di forumisti indagati che verranno processati a breve: altre indagini, altre spese, altre montagne di cartacce che andranno ad intasare le procure, altri “servitori dello stato” impiegati a dar la caccia ad una “false flag”…. tutto ‘sto bordello inquisitorio finirà nel nulla, mi chiedo: perché??? se siamo solo una banda di minchioni – e questo è pacificamente assodato – perché sprecare in questo modo preziosissime risorse economiche e umane???
    sinceramente potrei azzardare uno scenario differente: anche in questo blog – se solo cambiasse il vento – si potrebbe trovare “una banda di sfigati senza eguali, senza sponda né protezioni”… tu per primo potresti essere accusato di ODIARE questo o quello e subire la repressione di uno stato sedicente democratico che in nome della tolleranza non tollera chi esprime idee non allineate con il volere dei pupari…… te l’immagini un quadretto così??? chissà… magari un giorno la frittata potrebbe girarsi e i “disobbedienti” come te, che adesso sono tollerati, amati ed incensati da questo sistema, potrebbero assaggiare il cibo delle patrie galere.
    Un piccolo particolare riguardo a stormfront sfugge ai più: finchè su quel forum scrivevano minchioni e frustrati alla NegaZion tutto è andato bene…. per dieci anni non c’è stato alcun problema, lo sfogo dei “razzisti antisemiti” non ha dato fastidio a nessuno….. poi si sono iscritti altri utenti e in mezzo alla spazzatura si poteva trovare anche qualche concetto realmente rivoluzionario e fastidioso per chi tiene le redini del potere…………………………… e allora parte la caccia alle streghe con tutto il circo inquisitorio che ben conosci.
    In fondo il caso stormfront è – in piccolo – un esempio di quanto questa democrazia non sia democratica…. questo è solo un altro regime, uguale a quelli che tanto ti infastidiscono: una volta lo chiamavano fascismo, oggi lo chiamano democrazia…………. io non sono stupito più di tanto e non mi lamento del fatto di essere stato arrestato da un regime che combatto da sempre, per me è l’ennesima medaglia al valore, ma almeno tu prendine atto e………………….. leggiti il mio libro :-) te lo regalo volentieri, dove te lo spedisco???
    http://www.lulu.com/it/it/shop/mirko-viola/lettere-dal-carcere/paperback/product-21166846.html
    un saluto

    piccola, ma doverosa aggiunta:
    L’accusa di antisemitismo?
    “E’ un trucco. Lo usiamo sempre”
    Shulamit Aloni, ex ministro israeliano
    fonte: http://davi-luciano.myblog.it/archive/2012/12/07/antisemitismo-e-un-trucco-lo-usiamo-sempre.html

    • Antonella Says:

      essendo costui ministro israeliano, direi che stesse parlando di quello che vale per il suo Stato.
      ce lo so ce lo so…il gombloddo plutogiudaicomassonico…con l’aiuto dei rettiliano, che son tutti nel Mossad.

  14. @ Biomirko
    Sono lieto che non te la sia presa ed abbia capito il senso delle mie osservazioni, per quanto possano esserti sembrate sarcastiche.

    “..tutto ‘sto bordello inquisitorio finirà nel nulla..”

    Secondo me sì. E, se ti ci muovi bene, ci alzerai pure un sacco di soldini col risarcimento per ingiusta detenzione. Non è una consolazione, ma certamente fanno comodo.

    “..mi chiedo: perché??? se siamo solo una banda di minchioni – e questo è pacificamente assodato – perché sprecare in questo modo preziosissime risorse economiche e umane???

    Be’ io una mezza idea in proposito me la sono fatta e te l’ho esplicitata… Ricapitolo:
    a) simili “inchieste”, se confezionate bene, garantiscono un certo ritorno mediatico. E qualcuno ci può costruire sopra una facile carriera, appiccicandosi blasoni di merito sul petto.
    b) servono ad accreditare la solerzia ‘democratica’ di una polizia e di precise forze politiche di “governo”, tacciate per anni di complicità e connivenza con certi ambienti, ai quali spesso e volentieri, se non sono collaterali, sono ideologicamente molto vicini…
    c) A proposito, Stronzfront era una community talmente parossistica (e, paradossalmente, innocua), priva di un reale tessuto radicato sul territorio, atomizzata nell’inconsistenza della sua dimensione puramente virtuale, da poter essere ‘smantellata’ (e mazzolata) senza problemi. Appunto, false flag.

    “..anche in questo blog – se solo cambiasse il vento – si potrebbe trovare “una banda di sfigati senza eguali, senza sponda né protezioni”… tu per primo potresti essere accusato di ODIARE questo o quello e subire la repressione di uno stato sedicente democratico che in nome della tolleranza non tollera chi esprime idee non allineate con il volere dei pupari…… te l’immagini un quadretto così???”

    ;) Sì, pur non essendo un paranoico, en passant, me lo sono immaginato. Perché nella vita non escludo mai niente ed ho una predilezione per i paradossi. Quindi… a mio modo, ho adottato le doverose contromisure. Anche perché in questo Paese, una querela, una diffida, una richiesta milionaria di risarcimento danni non si nega a nessuno… Ed anche io ho la mia bella collezione di domande inevase…
    La differenza è che il sottoscritto è sempre qui; invece, i miei esosi querelanti, o minaccianti tali, per dirla alla popolana (che va tanto di moda), s’attaccano al cazzo e tirano forte.
    Innanzitutto, perché mastico abbastanza rudimenti di giurisprudenza per sapere cosa è legale e cosa invece può arrecarmi reali noie giudiziarie. Quindi so come muovermi e come dire certe cose.
    In secondo luogo, perché a livello di tracciabilità informatica ho preso le mie “precauzioni”. E finora hanno sempe funzionato.
    Ne so qualcosa in materia, visto che è stato uno dei miei tanti lavori… e me li pagavano anche bene.

    “..finchè su quel forum scrivevano minchioni e frustrati alla NegaZion tutto è andato bene..”

    E però nel suo stato allucinatorio-complottista, un asociale paranoico come NegaZion non l’hanno mai beccato. In fin dei conti, dal suo punto di vista, non aveva tutti i torti..:)

    In quanto al tuo libro, sono molto lusingato dall’offerta… ma io ho l’opportunità più unica che rara di confrontarmi direttamente con l’Autore in tempo reale e con filo diretto..;)

    @ Antonella
    “..con che contestazione di reato?

    Oh Mirko ha i suoi difetti, ma certo non si può dire difetti in spiegazioni… tra gli argomenti più disparati se ne era parlato QUI.

  15. Antonella Says:

    @ Sendivogius
    qui le risposte a un post, sono ponderose quanto il post stesso…finisce anche, anche avendole lette, si decide ‘insindacabilmente’, cosa approfondire e quale spunto seguire. quindi non mi stupisce di non aver letto tutto delle vicissitudini di ‘Biomirko’ ( perchè, ‘bio’?).
    ammetto che quqndo vedo troppi gomblotti per riga, oppure affermazione che ‘essi esistono’ ( essi chi?) , ho un periodo di assorbimento, che genera una intossicazione, e che va smaltito.
    credo sia sintomo che ancora non sono malata cronica.
    e che ancora conosco ( sempre grazie e miei insegnanti, mai finirò di ringraziarli) , la diffefenza tra cosa ‘possibile e cogente’. e cosa che è ‘mitologia diversiva’.

    • ;) A proposito di ‘mitologia’, un concentrato di spirito caustico come Ambrose Bierce ebbe a scrivere nel suo “Dizionario del Diavolo“:

      «MITOLOGIA: Tutte le credenze primitive di un popolo riguardanti le sue origini, la sua preistoria, gli eroi, le divinità e così via, a differenza delle cronache veritiere che vengono inventate più tardi

      • Antonella Says:

        ho avuto modo di imparare questo molte volte.
        ho imparato che ‘la storia di una cultura’ si nterseca sempre con ‘la motologia di quella cultura’.
        vale sempre, sia per la nostra di ‘europei’, ‘eurasiatici’, o quello che ti pare.
        sempre vale che il passato è ‘propaganda’, e quindi trovarne la lettura, è fare una corsa ad ostacoli tra diverse propagande ( altro che fantascienza ;).
        un esempio che potrebbe essere utlie, dato che adesso va per la maggiore tra i ‘non presenti a se stessi’ ( evasi dal mondo della scuola…vedi sopra), sono i fanatici degli sciamani mongolici ( ne abbiamo uno fresco fresco di candidatura con Grillo) , e quelli dei ‘native americans’.
        trattasi , soprattutto per i native americans, di gruppi sociali con scarsissima capacità di elaborazione cognitiva, anche a causa dell’isolamento di secoli, che vengono mitizzati da persone che nulla sanno elaborare, tranne la logica del baratto…e il paradosso è che manco avrebbero bisogno di quelli, per desumerne la natura…perchè basterebbe conoscere la storia del loro stesso paese, per sapere che ha dominato per secoli, che sono quelli dall’alto medioevo, alla sua fine.
        siccome lì ci sono ‘i cattivi’, mentre nel loro esotismo facile, ci sono solo i buoni, vittime…beh, si fa che due più due fa cinque.
        si dimentica , facilitati dalla insipienza , che anche quelle notizie sono inficiate dalla successiva propaganda, e che non sono vere affatto.
        questa regressione generale della capacità di lettura dei fenomeni storici, è una delle peggiori malattie delll’analfabetismo di ritorno, tipico della nostra epoca di ‘ io posso’.

        • In fondo, è la riproposizione del vecchio mito settecentesco del “buon selvaggio”; che poi era una diretta derivazione (non priva di sfumature razziste) dell’antimodernismo primitivista, che oggi rivive una nuova primavera nel ritorno del primitivismo irrazionalista, in tutte le sue varianti attuali…
          E però le tue osservazioni sui “nativi americani” mi hanno fatto ritornare alla mente gli studi di Franz Boas, sull’importanza del linguaggio ed il suo rapporto con la cultura di un gruppo sociale.
          In soldoni, più complesse sono le categorie lessicali in cui viene strutturato il linguaggio, più profonde ed articolate sono le dinamiche culturali interconnesse alla formulazione del pensiero e alla definizione semantica dei concetti.
          E’ questa l’idea teorica da cui scaturisce la c.d. Ipotesi di Sapir-Whorf.
          Se si pensa al linguaggio minimo, usato dal Grullo e dagli adepti della sua setta, e l’importanza che la strutturazione grammaticale ha nella formulazione concettuale del pensiero complesso, allora ci si rende conto che siamo ben oltre i funzionalismi dell’analfabetismo di ritorno, ma in piena regressione antropologica e culturale nell’impazzimento collettivo.

          • Antonella Says:

            si, hai ragione. il problema è proprio la regressione antropologica.
            Vale sia per le cosiddette ‘conoscenze alternative’, che per certi fenomeni politici.
            ma c’è anche, in Italia, la riproposizione implicita della figura di ‘Bertoldo’, e dei suoi fratellini di cui è costellato l’immaginario popolare.
            Chiunque serenamente creda di avere qualcosa da dire, senza aver capito nulla, e senza sentire la necessità di approfondire alcunchè, e chiunque coltivi il mito del ‘buon selvaggio’, crede di essere ‘scarpe grosse ma cervello fino’; crede insomma che le minchionerie che dice con pomposa prolissità, siano un disvelare ‘il succo delle cose’, che una classe sociale , un gruppo castale, un complotto del ‘latinorum’, cercava di confondere.
            Così come Bertoldo non si faceva fregare dai potenti ‘cittadini’.
            E infatti, al mito del buon selvaggio, si associa quello della ‘vita a contatto con la natura’, e della ‘campagna’ , contro ‘la metropoli’.
            A tutti questi seguaci della primitività espressiva in quanto ‘verità sincera’ , chi non condivide la convinzione pare sempre ‘ il Dottor Balanzone’.
            In effetti sembriamo tornati al basso medioevo…e vale la pena di ricordare che fu in quel periodo, che nacque la necessità di trovare una nuova lingua, comune, utile per esprimere i contenuti della nuova società.
            Una lingua complessa, che non era il latino.

          • Antonella Says:

            …e mi sono dimenticata di dire, che la ‘ipotesi’, che citi,in ordine al linguaggio , per me è cosa piuttosto veritiera, allo stesso modo che ‘la mano con il polllice opposto genera la tecnologia che genera la ricerca’.
            Se poi sia nato prima l’uovo o la gallina, in fondo, non mi pare diatriba interessante.
            Credo sia abbastanza evidente a chiunque, che essere educati a gestire un linguaggio sintatticamente e lessicalmente complesso, prima ancora di sapere il perchè ( cioè già dalla infanzia), rende gli umani più propensi a saper compiere anche ragionamenti articolati e costruttivi…
            e quindi non limitarsi alla bestemmiona o al dileggio da pernacchio.
            La ho detta in modo semplificante…ma direi sia evidente a tutti, che il fan dal filone ‘ buon selvaggio’, e anche ‘il genere grillico’ ( da noi, dato che il fenomeno è più ampio e complesso) , raramente ad esempio capisce ‘il metalinguaggio’,
            che invece è tipico delle strutture culturali e anche appunto linguistiche, complesse e articolate.
            E diciamocelo…è la parte più divertente di tutto il baraccone :)

          • Di regressione in regressione, ancora qualche passo indietro nella scala evolutiva, e gli Ensiferi finiranno con l’esprimersi per grugniti, cognitivamente ridotti alla fasa anale di Freud: giocare con le proprie feci, tirandosole addosso gli uni con gli altri.

    • “Bio” perché a 16 anni facevo gli stacchi da terra con 320 chili, ne sollevavo 160 su panca piana e lanciavo in aria i motorini :-) poi ho iniziato ad allenarmi sul serio!!!! ……………bionico!!!

      • Antonella Says:

        spero tu non lanciassi in aria motorini altrui :), perchè in tal caso comincerei a capire come mai qualche disavventura ti sia capitata ;)

  16. ….era solo un gioco, scommesse adolescenziali… sai com’è… :-)

    • Sì, conoscevo la nota patacca: un fake di successo messo in giro da non meno imbarazzanti idioti funzionali.
      ;) Se vuoi, QUI sono riportate frasi, citazioni, e fonti del discorso originale pronunciato da Hitler, e di come si parli di processi e tribunali speciali…
      In quanto a somiglianze ed analogie, queste QUI sono citazioni VERE per un piccolo test…
      Con Grillo, non c’è bisogno di inventare nulla. Basta solo rileggere i suoi ‘maestri’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: