Le idee chiare

Foto di Beppe Formica

Com’è noto, Telecom Italia costituisce un vecchio cavallo di battaglia dell’Uomo senza volto
Non per niente, buona parte della fortuna virtuale dell’e_guru scaturisce proprio dalle indecenti vicende che hanno interessato la principale azienda di tlc del Paese, da sempre al centro delle mirabolanti incursioni del Genovese volante. Le assemblee degli azionisti Telecom sono state la vetrina privilegiata per le sue esibizioni sceniche, inutili nella sostanza ma speculari all’ipertrofia narcisistica del se-ghe-penso-mi ligure, capitalizzate poi nelle ambizioni politiche del duce a 5 patacche.
Ovvio che la (improbabile) acquisizione spagnola di Telecom, da parte dell’indebitatissima società Telefonica, non poteva non attrarre gli strali del Vate(r) furente, che tra uno scarico e l’altro con continue richieste di dimissioni all’intero arco costituzionale, può finalmente variare il repertorio rinverdendo un vecchio numero di successo:

«L’Italia perde un altro pezzo, Telecom Italia. Le telecomunicazioni diventano spagnole. Un disastro annunciato da un saccheggio continuato, pianificato e portato a termine con cinismo di quella che era tra le più potenti, innovative e floride società italiane. Fondamentale per le politiche di innovazione del Paese. In passato, anni fa, avevo previsto questa fine ingloriosa con la cessione a Telefonica. […] Il danno che deriva all’Italia dalla perdita di Telecom Italia è immenso. Il governo deve intervenire per bloccare la vendita a Telefonica con l’acquisto della sua quota»

 L’Italia che perde i pezzi  (24/09/13)

Come ci tiene a precisare con puntiglio, il Profeta di Savignone aveva già previsto tutto. E pure con largo anticipo! Ripercorriamo dunque il cammino illuminato dalle divinazioni di questa Cassandra inascoltata…

«Nel maggio 2007 Intesa San Paolo, Mediobanca, Generali e Telefonica liquidano il tronchetto dell’infelicità e comprano il pacchetto di controllo di Telecom dalla Pirelli per un valore esorbitante.
[…] Bernabè, il nuovo amministratore delegato, ha smentito la vendita di Telecom Italia a Telefonica, forse lo farebbe (o dovrebbe fare) volentieri vista la situazione finanziaria disastrosa…. Telecom Italia non può farcela da sola. Il cavaliere bianco si chiama Telefonica.»

Arriba Espana!  (04/08/2008)

La vendita di Telecom è inderogabile e non oltre dilazionabile…

«Non ci può essere un mercato con un’azienda che gestisce, allo stesso tempo, i servizi e l’accesso ai servizi per i concorrenti. E’ una situazione drogata, monopolistica. Servizi e dorsale vanno separati.
Bernabè sa bene chi ha distrutto il valore della Telecom. Conosce i nomi dei responsabili, dei politici e degli imprenditori con le pezze al culo. Non completi la loro opera. Li denunci, chieda loro un cospicuo risarcimento in qualità di amministratore (le carte le ha), venda a Telefonica (tanto prima o poi succederà) e si ritiri nella sua Vipiteno»

Telecom e il Gen. Custer  (16/12/2008)

Il concetto, qualora non fosse chiaro, viene ribadito sotto una selva di telecamere (all’epoca i giornalisti non facevano schifo al Grillo, se tornavano utili alla sua autopromozione), durante l’assemblea degli azionisti a cui il guru partecipa come guest-star. È il 29 Aprile 2010:

«Telecom deve essere venduta al più presto a Telefonica o a qualche grande gruppo internazionale prima che gli attuali azionisti ne spolpino anche le ossa. Telecom è morta, ma si possono espiantare i suoi organi e salvare l’occupazione ancora rimasta. […] Cari Bernabè e Galateri, vendete quello che è rimasto a Telefonica, restituite la dorsale allo Stato e dopo andate a casa, insieme al consiglio di amministrazione, prima del fallimento».

  (29/04/2010)

Telecom Italia “deve” essere venduta, col tono perentorio di chi non ammette deroghe. D’altronde, il “cavaliere bianco” è già pronto da tempo e si chiama Telefonica. Che ben venga lo “straniero” e si fotta l’interesse nazionale:

“..la dorsale telefonica, oggi gestita da Telecom, deve essere resa disponibile da un ente terzo a qualunque azienda offra servizi attraverso la Rete..”

  (Beppe Grillo, 20/08/10)

Cazzone a 5 stelleSettembre 2013. Beppone ha di nuovo cambiato idea.

Homepage

Annunci

13 Risposte to “Le idee chiare”

  1. Il cazzaro a 5 $telle continua a sparare le sue biowashball (palle).
    Tra le varie dimenticanze c’è anche il piccolo particolare che riguarda il contributo dato alla Telecom dal passaggio dell’apocalittico Ca$aleggio, che ha favorito l’innalzarsi del livello dell’alta marea di merda in quella società.

  2. ha una faccia come il culo, non vale manco la pena sputargli addosso, che essere viscido

  3. Bernabè sa bene chi ha distrutto il valore della Telecom. Conosce i nomi dei responsabili, dei politici e degli imprenditori con le pezze al culo. Non completi la loro opera. Li denunci, chieda loro un cospicuo risarcimento in qualità di amministratore (le carte le ha)

    Peccato che tra i manager Telecom che hanno contribuito a schiantare la società con la loro incompetenza, tra un peto ed uno sputazzo, il Capo-Grullo ometta sempre di citare il suo principale sodale e compare: Gianroberto Casaleggio. E’ quello che gli passava le dritte ed i documenti sottobanco sullo stato della compagnia, ma si guardava bene dal fornire i risultati delle sue ottime performance come AD della WEBBEG S.p.A, ovvero della sussidiaria Telecom che si occupava proprio della gestione di Rete e del comparto internet, con l’aggregazione delle nuove tecnologie.

    Sotto l’illuminata dirigenza di Casaleggio, la Webbeg ha contribuito al consolidamento del bilancio Telecom con un buco di oltre 15 milioni di euro. Per quanto riguarda i profili occupazionali, Casaleggio è riuscito in soli 12 mesi a ridurre i dipendenti da 701 a 219.
    Questa accadeva nel 2003, anno in cui Casaleggio è stato gentilmente accompagnato all’uscita principale.
    Finalmente libero da altri impegni, nel 2004 ha trovato il tempo di candidarsi in FORZA ITALIA, e visto lo straordinario successo elettorale (meno di 10 voti) si è riciclato come Rasputin del Grillo parlante.

    E visti gli eclatanti successi con la chiarezza di idee, a questi imbarazzanti cialtroni dovremmo affidare un intero Paese, possibilmente con il 100% dei poteri…
    Schianterebbero l’Italia in meno di una settimana!

  4. agli inizi del 2005 un mio amico mi invitò a partecipare a una convention di agenti presso la sede Telecom di Bari, il cui oggetto era la vendita di un prodotto, denominato “Bundle” (“pacchetto” o “pacco”, in senso vero e proprio, direi) da proporre ad ogni sorta di locali pubblici (bar, ristoranti, etc.), consistente in un monitor collegato in rete wi-fi, da vendere a carissimo prezzo; in un clima da Scientology (o da Herbalife!), un centinaio di agenti ascoltavano rapiti il Messia che dal palco decantava le gioie (soprattutto economiche, come provvigioni) di questo incredibile Bundle, a patto che gli indefessi agenti rispettassero il management top-down (a 7 livelli!) e la rintracciabilità 24 h su 24! Abbracci, baci ed effusioni estatiche in sala, al solo pensiero di una Terra Promessa da 400mila e l’anno! A cranio! Non ricordo purtroppo il nome di questa fantomatica società “mista”, parte interna a Telecom parte faccendieri. So solo che dopo qualche settimana il mio amico mi disse che avevano arrestato la banda per truffa. Dei Bundle non se ne seppe più nulla, e certo non la rimpiangeranno i baristi, i ristoratori, i dentisti, etc. Quando poi ho letto della Webegg del Casalgrullo, ho collegato le due cose. Non mi meraviglierei che fra le centinaia di influencer m5s che infestano la rete, ci fossero anche molti dei miei estatici “colleghi” (per un giorno). Questa è gente che si può vendere indifferentemente a chiunque, Berlusconi, CasalGrillo, Assad, la P2, la P3, la Cina, la Cia, Al Qaeda, gli Emirati Arabi, Scientology, Herbalife e la Società Thule! (dimenticavo Nuova Acropoli, scusate)

    • Io non li riuscirò mai a capire questi dementi che si eccitano, in estasi collettiva, per piazzare un qualche banalissimo prodotto di marketing…
      E’ vero che ognuno si sceglie il proprio feticcio, da adorare fanaticamente. Ma qui siamo anche oltre il feticismo delle merci!

      • certo, ma sono proprio costoro che ti ritrovi in Publitalia prima, e poi nella Webeeg, e quindi nei Meetup, e poi ti ritrovi in parlamento dementi come la Lombardi, Crimi, Di Battista

  5. Il Ribelle Says:

    Quello che non riesco a capire e quanta gente darà fiducia a questi cilatroni alle prossime elezioni. Non credo assolutamente che possa superare il 26% preso alle ultime elezioni, ma quello che mi sconcerta è come possa prendere anche un 15%! Possibile che c’è gente così ottusa da non capire che sono dei ciarlatani?
    Possibile che in 20 anni in Italia il meglio che abbiamo prodotto è un duo (Berlusconi-Grillo) di cialtroni, criminali (tutti e due condannati) con tendenze nazi-fascistoidi sostanzialmente simili, anche se uno peggio dell’altro?

    • ..Forse perché, a loro modo, rappresentano la pancia profonda di un paese in gran parte composto da semi-analfabeti, da un popolo di ex contadini arricchiti in fretta e abituati a misurare il mondo in termini di “roba” (non importa come accumulata). Ne rispecchiano le paure e le paranoie, ne sdoganano e nobilitano le pulsioni più becere. Aborrono l’analisi complessa e l’assunzione di responsabilità condivise, in un’orgia auto-assolutoria. Offrono soluzioni semplici e immediate a problemi maledettamente complessi e di lungo periodo.
      Soprattutto, gli italiani sono inclini per natura al fascino del cesarismo, meglio se paternalistico. Certamente non hanno mai rimosso un substrato fascista, molto più radicato di quanto non si voglia ammettere.

  6. .”Forse perché, a loro modo, rappresentano la pancia profonda di un paese in gran parte composto da semi-analfabeti, da un popolo di ex contadini arricchiti in fretta e abituati a misurare il mondo in termini di “roba””

    dagli anni ’50 ad oggi gli attivi in agricoltura sono passati dal 42 % al 3-4 %;
    a parte coloro che si sono trasferiti a suo tempo nel triangolo industriale e in altre grandi città, come Roma, quelli rimasti e riciclatisi in altre attività rappresentano appunto la “pancia profonda”, conservatrice e xenfoba (vedi il Veneto, ma non solo), e il berlusconismo-leghismo ne ha gonfiato la fame di robba e di volgarità fino all’inverosimile

    • ;) Fortuna che adesso c’è Beppone coi suoi replicanti a cinque stelle! Un tocco di classe, educazione e buone maniere, competenza e buonsenso, che semplicemente ci mancava… soprattutto in politica.

      • Il Ribelle Says:

        “Vista l’età, il progressivo prolasso delle pareti intestinali e l’ormai molto probabile ipertrofia prostatica, il cartello di cui sopra con non mollare non è che intende non rilasciare peti e controlla l’incontinenza?”.

        Tanto per gradire. Per quanto possa detestare B. e sia convinto che sia un delinquente non mi permetterei mai di prenderlo in giro su questioni che riguardano vecchiaia e problemi fisici.

        Il demente di Crimi non perde occasione per dimostrare la sua stupidità, volgarità, inettitudine e chi più ne ha più ne metta.
        E Crimi non è neanche il peggiore…pensate un pò!!!
        Siamo di fronte ad una associazione di dementi finalizzata alla beatificazione del capo (che novità) ed alla distruzione mediante la decimazione della popolazione del mondo intero.

        • Per quanto possa detestare B. e sia convinto che sia un delinquente non mi permetterei mai di prenderlo in giro su questioni che riguardano vecchiaia e problemi fisici.

          :) Io sì! C’è tutta una tradizione latina in tal senso: dalle saturae di Plauto e Varrone, passando soprattutto per Marziale e Giovenale.
          Ironia a parte, qualcuno dovrebbe spiegare a quell’imbecille di Crimi, ed al resto dell’allegra compagnia di dementi a 5 stelle, che è (per nostra ulteriore sventura) un senatore della Repubblica. In quanto tale, non lo paghiamo 16.000 euro al mese per postare idiozie su f/b o cazzeggiare col tablet durante le sedute di giunta e di commissione, invece di svolgere il lavoro (fingendo un minimo di serietà e decoro istituzionale) per il quale è peraltro profumatamente retribuito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: