(49) Cazzata o Stronzata?

Classifica MARZO 2013

 Finalmente una ventata di fresche novità!
Contro ogni aspettativa, il parlamento della sedicente Terza Repubblica rischia di surclassare in peggio i suoi predecessori, battendo un record che francamente sembrava irraggiungibile.
Ignoranza, incompetenza, arroganza, analfabetismo istituzionale… davvero non ci facciamo mancare nulla nell’organismo sovrano, che più di ogni altro è lo specchio di un paese sostanzialmente marcio.
In effetti, dopo gli sketch di successo della pornocrazia berlusconiana, bisognava svecchiare un poco il campionario che ha consacrato per l’eternità il sublime barzellettiere di Arcore e le sue intraprendenti spalle comiche.
E infatti chi meglio di un cabarettista fallito dalle velleità messianiche, convertito al turpiloquio politico, poteva meglio riuscire nella difficile intrapresa, come interludio comico prima del ritorno del Grande Mattatore?!? Perché è chiaro che il protagonista indiscusso del momento è il ragionier Giuseppe Grillo, in arte profeta, a tener banco insieme alle sue schiere di imbecilli adoranti riuniti in bellicose tribù digitali.
La copiosità del materiale a disposizione è tale, da dover quasi considerare l’ipotesi di inaugurare una rubrica parallela dinanzi a così tanta abbondanza…
Nel magico mondo di Gaia, premonizzato dalle visioni di Casaleggio (il Frate Indovino della confraternita pentastellata) la follia regna sovrana:
In America impiantano segretamente chip sottocutanei per il controllo a distanza delle persone.. Bisogna istituire una commissione d’inchiesta sulla minaccia occulta della scie chimiche..
L’euro è un complotto massonico delle banche.. E pertanto la soluzione è un referendum on line (senza quorum), ovviamente sul blog di Beppe Grillo!
L’AIDS non esiste in quanto invenzione delle multinazionali per vendere farmaci inutili..
Ed i vaccini fanno diventare gay!
Ne abbiamo fatti di balzi in ‘avanti’, nel profondo del sonno della ragione, dai tempi dell’auto alimentata ad idrogeno, che le case automobilistiche terrebbero segreta, e la pallina al posto del detersivo per fare il bucato.
A livello politico, il nuovo che è avanzato si innesta più che altro sul settarismo gruppettaro dei vecchi Nazi-Maoisti anni ’70 dei quali sembra un’evoluzione dilatata a fenomeno di massa, in un ritorno di fanatismo post-ideologico, con inquietanti richiami alla cultura dell’irrazionale che ha nel cospirazionismo la sua espressione più evidente.
Altro che novità! La setta dei pentastellati ha in realtà radici vecchissime, che vengono vivificate ad ogni crisi di sistema. E le pulsioni totalitarie sono sempre le stesse sotto diverse spoglie: disprezzo assoluto per chiunque non sia organico al movimento; fedeltà incondizionata al Capo; la pretesa di sciogliere tutti i partiti e dare il 100% dei poteri al MoVimento che in quanto non-partito ha la pretesa di rappresentare il “popolo” nella sua totalità. Al contempo, è prevista l’eliminazione dei sindacati e la chiusura di tutti i giornali.
C’è già stato in passato un signore che sosteneva cose simili: si chiamava Adolf; era convinto di “essere in guerra” e coerentemente chiamava il suo programma ‘Mein Kampf’ (la mia battaglia).
Sorvoliamo invece sulle personali interpretazioni della Costituzione repubblicana, dalla pretesa che che il potere legislativo possa esistere senza esecutivo, alla reiterazione ad interim di un governo tecnico dimissionario senza passare per la legittimazione parlamentare, fino alla favoletta graziosa del capo del governo scelto tra personalità della società civile… giacché è ovvio che, chiunque sia il potenziale candidato (fosse anche Gesù Cristo risorto!), il giorno dopo verrà bocciato dal Grullo come “foglia di fico dei partiti”. Ormai il giochetto è chiaro.
In riferimento ai sedicenti esperti costituzionali del M5S, la compresenza di fenomeni (da baraccone) come il prof. Paolo Becchi la dice lunga sullo stato delle università italiane
Ad ogni modo, cercare una coerenza logica nei deliri continui del ‘capo-politico’, auto-nominatosi “presidente”, è un esercizio inutile… E noi, per ragioni di profilassi, ci teniamo a debita distanza da quella fogna infetta a cui si abbeverano invece i devoti della setta! Nel suo splendido isolamento auto-referenziale il Vate del M5S è obnubilato dai suoi latrati rabbiosi contro tutto e tutti. In piena fase fecale, spalma ormai i propri escrementi sulle pareti della propria cameretta virtuale, incapace com’è di articolare un pensiero che non sia rigonfio di minacce, fatwa, anatemi, scomuniche, e volgarità di ogni tipo. Di questo passo, tra poco si esprimerà tramite grugniti.
Land of the BlindPer paradosso, la situazione attuale ed i suoi protagonisti ricordano un (brutto) film come The Land of Blind: un perverso dittatorello, incredibilmente basso e dedito alle orge, in un Paese bananiero dove i vecchi partiti di maggioranza e opposizione sono sostanzialmente identici e si elidono a vicenda, viene rovesciato e sostituito da un guru barbuto che instaura un regime rivoluzionario a metà tra un setta ed una dittatura maoista-polpottiana, in un crescendo di deliri sempre più assurdi.
Alla fine, verrà restaurato il vecchio regime.

Hit Parade del mese:

01. BEVETE IL VOSTO PISCIO

[21 Mar.] «C’è la possibilità che i vaccini facciano diventare gay. Dopo un vaccino la personalità potrebbe non svilupparsi nel modo adatto. L’omosessualità è una malattia di ordine psichico: poi la lobby gay è diventata così potente che l’Oms è stata costretta a toglierla dalle malattie… E vogliamo parlare dell’urinoterapia? Va fatta per qualche anno, in certi casi è risolutiva, e può anche aiutare contro il cancro.»
 (Gian Paolo Vanoli, esperto scientifico a 5 stelle)

Sogni d'oro bel suino02. LETARGIE CONTAGIOSE

[21 Mar.] «Beppe è riuscito a tenere Napolitano abbastanza sveglio. Beppe ha cercato di fargli capire come sta cambiando il mondo.»
(Vito Crimi, Morfeo 5 stelle)

03 - Scilipoti03. STATISTI AL CONFRONTO

[12 Mar.] «Mi dichiaro sin d’ora disponibile a un confronto con Beppe Grillo sulle proposte che servirebbero al nostro Paese per uscire dalla crisi, e su quello che realmente significa avere senso dello Stato»
  (Domenico Scilipoti, la risorsa segreta)

04 - Biancofiore04. PERSEVERATIO DIABOLICA

[11 Mar.] «Manifestiamo per l’amore sincero che abbiamo per Berlusconi… che poi ne sapete voi se Ruby era o non era la nipote di Mubarak?»
(Micaela Biancofiore, caso clinico)

05 - Caprone05. ODORE DI SANTITÀ

[28 Mar.] «Siate pastori con l’odore di pecora»
  (Papa Bergoglio, il pastorello)

06 - Cieco di Arcore06. LA GRANDE COSPIRAZIONE

[17 Mar.] «Magistatura Democratica svolge un’attività eversiva di cui ho le prove: ecco perché serve una pre-commissione per verificare questi fatti»
(Silvio Berlusconi, il Barabba)

07 - Giovanni Burtone07. PRIORITÀ

[20 Mar.] «Vogliamo l’attribuzione della denominazione di ‘Città nazionale del presepe’ al Comune di Grassano!»
(Giovanni Burtone, statuina PD)

08 - Renata Polverini08. SPIRITO DI SERVIZIO

[03 Mar.] «Il posto blindato alla Camera? Fu Berlusconi a chiedermi se avessi voglia di fare la parlamentare, ed io, in maniera un po’ svogliata, accettai»
(Renata Polverini, la Camionista)

09 - Marta Grande09. MERITOCRAZIA INDIRETTA

[15 Mar.] «Qui in Italia la mia laurea non viene riconosciuta, perché gli Stati Uniti non sono in Schengen. Per questo non c’è un riconoscimento diretto»
  (Marta Grande, eccellenza 5 stelle)

Pizzarotti10. MEDVEDEV, CHI ERA COSTUI?

[24 Mar.] «Medvedev? Credo faccia parte della Commissione Europea, ma il ruolo preciso non saprei dirlo.»
(Federico Pizzarotti, sindaco a 5 stelle)

Pizzarotti 210.bis PREPARAZIONE PENTASTELLATA

[23 Mar.] «Kabul si trova in Iraq»
(Federico Pizzarotti, il Geografo)

Homepage

Annunci

15 Risposte to “(49) Cazzata o Stronzata?”

  1. adesso abbiamo anche una grande non-economista in grande ascesa, Lidia Undiemi, che promette molto bene, d’altronde, dopo la Minetti e la Carfagna, ci può stare anche la Undiemi
    (a proposito di maoisti, un tempo c’era anche la mitica Servire il popolo, coi “matrimoni rossi”, il cui capo, tale Aldo Brandirali poi finiì in Comunione e Liberazione, giustamente)

    • :D Non ne avevo dubbi, tanto che (pur non conoscendo la conversione di Brandirali) avevo dato la cosa per scontata QUI.

      Ho avuto modo di ascoltare i paralogismi di Lidia Undiemi: condivisibile la premessa maggiore (il rigore a senso unico genera recessione; rivedere il “fiscal compact”; rigettare il trattato ESM (che tra l’altro mi pare confonda col Basilea III), mi sfugge invece la linearità logica, né riesco a capire la sicurezza con la quale la professoressa desume la sua premessa minore… Ovvero: indebitamento coatto a prescindere col fondo salva-stati, al quale l’Italia dovrebbe chiedere i soldi per pagarsi l’adesione al fondo medesimo!
      A logica, che senso ha?!?

      Comunque tra gli ispiratori economici del Grullo, il mio preferito resta Eugenio Benetazzo, sul quale prima o poi dovrò spendercele due righe..!

      • Il Ribelle Says:

        “Ho avuto modo di ascoltare i paralogismi di Lidia Undiemi: condivisibile la premessa maggiore (il rigore a senso unico genera recessione; rivedere il
        “fiscal compact””

        Su questi punti anche un bradipo lobotomizzato saprebbe ripeterli a pappagallo senza dire come affrontare la questione e cosa proporre in alternativa.

        “rigettare il trattato ESM (che tra l’altro mi pare confonda col Basilea III),”

        No..no purtroppo si riferiva al ESM ( che non è da rigettare attenzione!!) su cui la Undiemi non ci ha capito nulla. Confondere come ha fatto lei, un fondo di garanzia con un: “l’italia sta per versare 127 miliardi” è un errore che non farebbe probabilmente neanche una matricola di Economia. Ha poi fatto un
        discorso inguacchiato che, pur risentendolo varie volte non sono riuscito a decodificarlo, dove ha messo alcuni dati veri ripetuti a pappagallo con
        dichiarazioni posticcie e incomprensibili.
        Da quello che ha detto secondo me neanche ha capito che la quota che l’italia da trattato versa non rientra nel conteggio del rapporto deficit/PIL, ma va
        ad aumentare il debito pubblico, mediante l’emissione di nuovi titoli di stato, e che quindi non pone un freno ai soldi massimi che lo stato può spendere nell’anno (la cosiddetta spesa pubblica) per mantenere il rapporto deficit/PIL massimo consentito dall’Europa, secondo gli accordi per la stabilità monetaria.

        D’altronde suo compare economista esperto critico della prima ora sul ESM si chiama Claudio Messora. Se questo è il livello del 5 stelle, le discussioni che
        facciamo qua sono qualche galassia più elevate di quelle di questi cazzari imbroglioni. Completo dicendo che la Scadente Undiemi veniva dall’IDV ha provato a buttarsi nel partitino di Ingroia da cui ha ricevuto un sonoro rifiuto. Si è quindi riciclata nel M5S con la spocchia e l’arroganza che li compete e con una vena vendicativa da non sottovalutare.

        Quando vedo la Undiemi in TV mi vengono i conati di vomito e non mangio per una settimana.

  2. Mi riferisco al fatto che la Undiemi pare non abbia i titoli per potersi definire “economista” (http://www.ilpost.it/davidedeluca/2013/03/27/leconomista-grillina-lislanda-e-tanti-miliardi/ , http://mazzetta.wordpress.com/2012/07/16/economista/ , ) ma sia soltanto una consulente di diritto del lavoro, come del resto risulta dal suo sito e dalle sue pubblicazioni (www.lidiaundiemi.it ); la mia impressione è che sia il m5s sia i media devono coprire un mucchio di ruoli vacanti, e quindi spacciare per “esperti” persone e guru che non lo sono, purchè abbiano un “piglio da politica consumata più che da economista”; quindi il baraccone politico-mediatico può continuare, alimentando le tue classifiche mensili con nuovi Scilipoti e nuove Biancofiore; ciò non significa che una non-economista non possa esprimere pareri, condivisibili o meno, basta saperlo:
    “Si tratta di un modus operandi conosciuto e ovviamente scorretto, perché non c’è bisogno di “vendere” la signora come economista a un pubblico che evidentemente non è in grado di riconoscerne uno, ma anche perché chi si presenta come gran svelatore d’inganni, perde ogni credibilità ricorrendo a questi mezzucci. Se il mainstream pullula di improbabili spacciati per “esperti” che tali non sono, non sembra che molti di quelli che si vantano di fare informazione dal basso si facciano scrupoli diversi, presentando i loro “esperti” al pubblico di riferimento” (Mazzetta).

    • Nell’ansia di prestazione che ne contraddistingue le innate pulsioni esibizioniste, gli italiani hanno bisogno di esibire titoli, blasoni, o nobili patacche, attraverso le quali conferire forma e sostanza alle proprie opinioni, nella perenne ricerca di legittimazione sociale.
      Trattasi di un complesso di inferiorità, tipico di certi parvenu (e di altre bionde parvenue). In fondo, è una forma di omologazione, per uno dei popoli più conformisti e insicuri al mondo.
      Quindi all’occorrenza, ci si inventa “ingegneri”, “professori”, “economisti”, in un Paese di semi-analfabeti dove il titolo di “dottore” non lo si nega però a nessuno e all’occorrenza lo si compra insieme alla laurea in qualche diplomificio fantasma con sede in Albania.

      Per contro, in Italia se non anteponi al nome una dozzina di titoli ed un pedigree di commentatore certificato, nella pratica non hai diritto di parola né di partecipazione, giacché le idee si misurano in blasoni e non in contenuti.
      Del resto, il caso paradigmatico di Oscar Giannino dovrebbe insegnare qualcosa… Finché si è spacciato per economista con due lauree, veniva consultato, apprezzato, e stimato, come esperto da ministri e premier, tenuto in gran conto da professoroni e analisti.
      Una volta caduto in disgrazia per le sue millanterie, è ora un uomo finito. Eppure Giannino mica ha cambiato idee…
      A quanto pare, le opinioni valgono solo se titolate. E questo dice molto sul classismo intrinseco delle italiche oligarchie.
      Col risultato che, per paradosso, si passa da un estremo all’altro: il cialtrone che mette bocca su tutto senza conoscere nulla; il millantatore professionista; e l’autodidatta preparato, condannato al silenzio perché non titolato a confrontarsi con le “elite”.

      P.S. A scanso di equivoci, condivido poco o nulla della ricetta monetarista di Giannino, così come apprezzo meno di zero le elucubrazioni di Luigi Zingales (che sul piano umano considero un ‘infame’) sul capitalismo buono vs capitalismo cattivo.
      Il capitalismo è uno ed è illusorio credere che possa essere diverso da come appare.
      Ovviamente, condivido e apprezzo in pieno l’analisi di Mazzetta.

    • Il Ribelle Says:

      La Undiemi NON è una economista, confermo completamente quello che scrivi. E’ solo un dottorino irritante e arrogante la cui pochezza tecnica fa provincia. In Italia ci sono parecchie migliaia di persone laureate in Economia e Commercio più preparate di Lei.

  3. al solito, la rubrica cazzata o stronzata si riconferma un cult.
    PS. Inviai una mail.

  4. Il Ribelle Says:

    Non ci posso credere…lo hanno fatto! Sono arrivati a Vanoli…questa me la ero persa…ringrazio l’amico Sendivogius…abbiamo oltrapassato i confini della realtà e della decenza.

    Già in passato mi ero imbattuto con le teorie, come dire, eccentriche, del Dietista Vanoli. Tanti anni fa una mia amica da poco mamma mi chiama preoccupatissima perchè doveva vaccinare il figlio il giorno dopo. Mi dice:” mi hanno detto che i vaccini distruggono il sistema immunitario, rendono deboli tutta
    la vita, e fanno diventare i bambini autistici”. Si trattava del vaccino esavalente, obbligatorio, e la mia cara amica quasi in lacrime mi chiedeva consiglio su cosa doveva fare. Aveva letto che una comunità di persone erano riuscite tramite una class-action a non far vaccinare il propri figli.

    Ho invitato la mia amica a chiedere al suo pediatra consiglio e conteporaneamente svolgere una ricerca per cercare una fonte attendibile accreditata (università pubbliche, fondazioni, aziende private) che validassero questa tesi.

    Ebbene, il suo pediatra le ha riportato che non c’è nessun fondamento scientifico su queste tesi, lei stessa ha trovato nelle sue ricerche solo chiccchiere da bar che parlavano del problema. Ma tutte le ricerche pubbliche e private svolte sull’argomento hanno categoricamente smentito la tesi, confermando tuttavia gli effetti collaterali noti e riconosciuti (non quelli detti da Vanoli) riportati sul
    vaccino in questione.

    A questo punto ho invitato la mia amica a leggere per bene il sito del Dietista Vanoli, quello che riportava le tesi terroristiche sui vaccini.

    Dopo poco mi chiama e mi dice che il Dietista Vanoli asserisce che i vaccini sono stati diffusi e voluti dagli ALIENI in complotto con gli americani per permetere l’integrazione della razza aliena con la razza umana (avete letto bene dagli ALIENI).

    A questo punto la mia amica si tranquillizza e la storia finisce lì.

    Per completezza ricordo ai miei purtroppo connazionali a 5 stelle che l’associazione pediatrica italiana ha chiesto e ottenuto quasi 15 anni fa al governo italiano di bandire i vaccini obbligatori che contenevano mercurio, metallo riconosciuto dalla comunità scientifica mondiale come dannoso per l’organismo (a parte qualche coglione che dice ancora, in malafede, che non è vero)

    La mia percezione è che il M5S sta imbarcando la feccia più putrida e fetida del Bel Paese, facendo passare i ciarlatani imbroglioni per scienziati di livello superiore (alla scienza stessa!). Il caso di Vanoli è inquietante. Essendo stato sputtanato completamente sulle sue vecchie teorie complottistiche sui vaccini, ora si è buttato su tesi nazistoidi
    per terrorizzare qualche fascista sull’ipotesi che il figlio possa diventare Gay. Abbiamo raschiato il fondo.

    Tuttavia come riporta il detto: Il pesce puzza dalla testa. E facendo una valutazione oggettiva e senza pregiudizi del cazzaro stellato, mi sembra che il tanfo si senta ad anni luce di distanza.

    Dobbiamo mobilitarci tutti, come già fanno le persone che scrivono qui, ogni giorno, per smascherare questi imbroglioni pericolosi che ci vogliono portare alla rovina.

    • Certo che ne ha sdoganati di fenomeni la IdV di quell’eccezionale talent-scout di Antonio Di Pietro!
      Non per niente, il partito gli è stato letteralmente fagocitato dal Grillo che, noncurante della provenienza dei vari Razzi e Scilipoti e De Gregorio e Maruccio e l’uso ad familiam dei fondi del partito, addita il mitico Di Pietro a fulgido esempio di candore politico da candidare, eventualmente, come presidente della repubblica… Anche se credo sia una “foglia di fico”: il prossimo presidente infatti dovrà essere non-laureato (meglio se ragioniere); nato a Genova o dintorni; classe 1948; e che abbia esperienze pregresse nel mondo dello spettacolo.

      In quanto a Vanoli, i vaccini fanno male!
      Guarda me a cui genitori incoscienti hanno imposto tutte le vaccinazioni possibili ed immaginabili in età pre-scolare…
      Ed ora che dal mio 1,85 cm di altezza e sotto il peso dei miei 80 Kg prendo un raffreddore ogni lustro, puoi notare quali devastanti effetti abbiano avuto sulla mia formazione psico-fisica, ulteriormente aggravata da inclinazioni rigorosamente ‘etero’.

  5. Il Ribelle Says:

    Non ci posso credere, gira che ti rigira sempre lì andiamo a finire,
    leggete cosa scrive sul suo merdaio personale il Dietista Stellato Vanoli:

    “Tutto il mondo e’ a conoscenza di cio’ che ci hanno propinato sul “Nazismo”: che e’ stato un regime totalitario criminale germanico, che ha tentato di arrivare al controllo del mondo, e che ha sterminato milioni di ebrei e non, nei campi di concentramento.
    Questa e’ l’informazione che ci e’ stata propinata e propagandata dai prePotenti del mondo che raccontano le loro storie, falsificando certi fatti, per ottenere la disapprovazione totale di certi avvenimenti da parte della popolazione e quindi porsi come i loro salvatori…”

    http://www.mednat.org/religione/falsificazioni_storiche.htm

    Quindi gira che ti rigira questo è pure un Nazista Revisionista Antisemita.

    Quello che mi mancava è che gli Alieni hanno gli Ebrei come alleati. Se scavate nel sito c’è di tutto dentro, signoraggio bancario, complotti, chip sotto pelle…

    Qualcuno commenti al posto mio, io non trovo le parole.

  6. Il Ribelle Says:

    Sembra che, gira che ti rigira, il Dietista Stellato Vanoli, alla fine vada a parare dove (non) ti aspetti:

    “Tutto il mondo e’ a conoscenza di cio’ che ci hanno propinato sul “Nazismo”: che e’ stato un regime totalitario criminale germanico, che ha tentato di arrivare al controllo del mondo, e che ha sterminato milioni di ebrei e non, nei campi di concentramento.
    Questa e’ l’informazione che ci e’ stata propinata e propagandata dai prePotenti del mondo che raccontano le loro storie, falsificando certi fatti, per ottenere la disapprovazione totale di certi avvenimenti da parte della popolazione e quindi porsi come i loro salvatori…”

    e ancora:

    ” Nazisti che si erano convinti, dopo aver studiato a fondo la vera storia dell’umanita’ tratta da tutti quei documenti antichi ritrovati in giro per il mondo, che la razza pura degli uomini, senza ibridazioni aliene, aveva sembianze bianche, occhi azzurri ed erano biondi come i “nordici” razza non ibridata…”

    http://www.mednat.org/religione/falsificazioni_storiche.htm

    Allo squallore non c’è mai fine a quanto pare.

  7. Il Ribelle Says:

    scusate la (quesi) duplicazione…

  8. Complimenti per il blog ;) Continuo a seguirvi, aspetto con ansia nuovi aggiornamenti!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: