…ALTRI ORRORI


Non ci eravamo ancora del tutto ripresi dall’allucinante visione dell’orripilante jingle pro-life [QUI] che subito ci imbattiamo in un nuovo orrore, proveniente stavolta dall’altra sponda del cesso…
Siccome la stupidità è contagiosa ed i deficienti abbondano, non poteva mancare la variante canterina del sinistrato PD,  in alternativa al già vomitevole “Fortuna che Silvio c’è!”.
Si tratta di una dimostrazione pratica di quanto si possa anelare al meglio,  finendo  però  col seguire il peggio di ciò che si vorrebbe contrastare. La disperazione può condurre a gesti inconsulti…

Ammettiamolo… non c’è competizione! I prodotti originali della caserma delle libertà rimangono assolutamente insuperabili. Al confronto, questo è un filmino amatoriale per simpatici dilettanti allo sbaraglio, per quanto dotati…
Eppur tuttavia, fatte le debite somme, per tutti  questi non basta più nemmeno l’esorcista! L’opera di rincoglionimento collettivo è quasi completa, nella progressiva assimilazione in una indistinta melassa dove, esaurite le idee, rimangano le stronzate come unica ragione del non-essere. In fondo (al bidone), come insegna fin troppo bene il buon Water, l’importante non è vincere ma partecipare (e solitamente perdere).
Ohi, bimbi-rinco!?! È ora che vi date una bella svegliata! Basta giocare al brutto minchione addormentato nel loft degli sfigati! Anche perché fuori non c’è nessun Principe Azzurro che scalpita per risvegliarvi con un bacio! Al massimo vi ritrovate in compagnia di Fini e Casini: il Gatto e la Volpe, dopo le orge nel Paese dei Balocchi di papi Lucignolo. Insomma, dalla padella alla brace, irreversibilmente sottomessi alla “Legge del Menga”.

Homepage

Annunci

3 Risposte to “…ALTRI ORRORI”

  1. Sono senza parole…

    Ma perché, devono fare le canzoncine deficienti? Cosa credono, che gli porti più voti? Mi hanno sempre fatto inorridire, già dalla tristemente famosa “Forza Italia”. Fosse per me, sarebbe proibito per legge fare canzoncine idiote inneggianti all’una o all’altra parte politica. La politica è (almeno, dovrebbe) essere la cosa più seria di uno Stato, mentre così facendo la si ridicolizza, la si banalizza a tal punto, che il disinteresse generale è ormai un dato di fatto. Avrei proibito (non capisco perché chi poteva, non l’abbia fatto) già l’uso di uno slogan calcistico, preso a nome di un partito. “Forza Italia”, era l’incitamento alla nazionale calcistica e come tale di tutti, non di una parte; questo doveva essere sufficiente, per non autorizzare il partito ad usarlo come nome. La cosa triste è che milioni di nostri connazionali, non solo non se ne rendono conto e non ci vedono niente di male, ma si divertono pure a canticchiarle…

    Francamente, nonostante non mi arrenderò mai, a volte perdo la speranza.

    Ciao…

  2. ma perché, perché, perchééééé abbassarsi a quei livelli? Poi cosa fanno, mettono le canzoncine nelle compilation Canta Tu, versione karaoke? Sono sempre più avvilita.

  3. Devono essere afflitti da una sorta di “Sindrome Tafazzi” allo stato terminale!
    Va bene l’auto-ironia, ma già 2/3 degli italiani ridono abbondantemente (per disperazione) dei “demokrat” de’Noantri… Non credo che fosse indispensabile pure questo sconcertante contributo canterino, per una reputazione già ai minimi termini.
    Per chiudere in bellezza questa sagra canora al ribasso, ecco un titolo fondamentale che tutto riassume e inesorabilmente racchiude: Lo Sputtanamento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: