(21) Cazzata o Stronzata?

Classifica NOVEMBRE 2010”

  È curioso notare come, nonostante il trascorrere dei mesi, i problemi continuino a rimanere irrisolti, con le principali questioni perennemente in sospeso…
Al termine di tutta la filiera propagandistica, Napoli continua (dopo 16 anni) ad essere sommersa dai rifiuti.
Ad un anno dal Noemi-gate, padron Silvio continua a ‘frequentare’ minorenni, nonostante le legioni di escort che il duo Fede-Mora consegnano a domicilio settimanalmente presso le dimore del sultano.
A due anni dalla vittoria elettorale, il governo con la più grande maggioranza della storia parlamentare è già in crisi e si riparla di “governi tecnici”.. “balneari”.. ed altri costrutti lessicali dell’era democristiana.
Insomma, è il solito ciclo biologico ripetuto ad oltranza: mangia, ingrassa, eietta.
La politica italiana sembra ferma al prodotto finale.
Unica nota di colore è l’incipiente follia dell’Imperatore: tipica degenerazione mentale che sembra caratterizzare i despoti avviati al tramonto, sotto il peso della propria senilità. Solitamente, il fenomeno si struttura in tre fattori preponderanti: ipocondria; paranoia; narcisismo istrionico (megalomania) con relativa sindrome di onnipotenza. Non di rado, nei casi più estremi, è presente una sessualità compulsiva dalla libidine consumistica.
Se si esclude l’ipocondria, è evidente che il Pornocrate possiede tutte le altre caratteristiche.
E le paranoie di una mente disturbata possono generare effetti esilaranti…
Sorvoliamo sulle conseguenze fisiche: un nano obeso, che si atteggia a toro da riproduzione, con venti centimetri di zeppa infilate nella suola delle scarpe,  che deambula ciondolando in perenne rischio caduta. Un 74enne dai capelli trapiantati, e spennellati con un’improbabile gradazione rosso-tiziano; il viso sprofondato sotto una maschera di cerone che gli incrosta i lineamenti, contratti in un perenne sorriso da joker…
Soffermiamoci invece sulle conseguenze psicologiche:
Si fa riempire la casa di ‘donnine’ compiacenti, quanto e più di un bordello di Bangkok; beccato come un comune “utilizzatore finale” in cerca di sesso su qualche via consolare, avanza il sospetto che si tratti di una vendetta della criminalità organizzata. Evidentemente, la mafia intende abbatterlo a colpi di bunga-bunga!
Pompei crolla sotto il degrado che la opprime, nel generale disinteresse del ministero competente; a Napoli rispuntano fuori i rifiuti da sotto il tappeto in cui li aveva cacciati Bertolaso; a L’Aquila la ricostruzione della città storica non è mai partita… E Lui grida al complotto internazionale, spalleggiato dall’incredibile beccamorto depositato agli Affari Esteri: il ferale Franco Frattini, un altro residuato socialista transitato da Craxi al berlusconismo.
Abituato ai TG nord-coreani dei fido Scondinzolini, deve essersi convinto che (come la crisi economica) le montagne di rifiuti nel napoletano siano solo una “percezione psicologica” ed il tanfo che ne scaturisce una suggestione collettiva. È straordinario mentre annuncia trionfante la fine dell’emergenza mentre la città collassa sommersa dall’immondizia.
Se poi Pompei viene giù, perché farla tanto lunga per due vecchi sassi?!? Dopo 2.000 anni è naturale! Suggeriamo un bel “Piano Casa” per valorizzare gli immobili.
Le macerie de L’Aquila non sono ancora state rimosse? Piazzato qualche centinaio di persone negli anonimi casermoni delle new-towns, decine di migliaia di aquilani vivono ancora negli alberghi della costa o in affitto nei paesini limitrofi? E Lui ti risponde che si godano la villeggiatura marittima, tanto L’Aquila era già morta prima del sisma (parola di Stracquadanio!). E si infuria quando qualcuno osa mostrare una realtà in contrasto con i filmini Luce confezionati sul modello del Mulino Bianco.
Il 2012 è vicino… sarà dura sopravvivere all’Apocalisse di Berlusconi e del suo esercito di replicanti allo sbaraglio.  

  Hit Parade del mese:

01. Napoli sotto i rifiuti (I): MISSIONE COMPIUTA!

[02 Nov.] «Avevamo preso l’impegno; abbiamo risolto il problema»
 (Silvio Berlusconi, il Visionario)

 

01bis. Napoli sotto i rifiuti (II): RILANCIA E RADDOPPIA!

[26 Nov.] «Tra due settimane le strade di Napoli saranno pulite»
 (S.Berlusconi, Porno-cazzaro)

 

02. OSSIMORI

[22 Nov.] « Io sono contrario al fascismo, ma non sono antifascista»
 (Marcello Dell’Utri, l’a-fascista)

 

03. ATTO DI CONTRIZIONE

[10 Nov.] «Al ministro Bondi non chiediamo le dimissioni, ma un atto di coraggio: si assuma le sue pesantissime responsabilità politiche»
 (Fabio Granata, il Penitenziere)

 

04. FOGNA SENZA FONDO

[22 Ott.] «In Italia la presenza della scuola paritaria fa risparmiare allo Stato cinque miliardi e mezzo di euro, a fronte di un contributo dell’amministrazione pubblica di poco più di 556 milioni di euro.
(…) Un’ulteriore decurtazione andrebbe contro gli interessi dello Stato e metterebbe a rischio il concetto di diritto allo studio uguale per tutti.»
 (Mariano Crociata, il monsignore con la sportula)

 

05. LA DISFIDA DI PONTIDA 

[16 Nov.] «Come ministro e ancora di più come leghista mi sento offeso e indignato dalle parole infamanti di Roberto Saviano, animate da un evidente pregiudizio contro la Lega. Vorrei un faccia a faccia con lui per vedere se ha il coraggio di dire quelle cose guardandomi negli occhi» 
 (Roberto Maroni, il Rettificatore)

 

06. DEIEZIONI CRAXIANE 

[08 Nov.] «Le politiche pubbliche che si realizzano con i benefici fiscali sono tarate sulla famiglia naturale, fondata sul matrimonio e orientata alla procreazione» 
 (Maurizio Sacconi, cardinal-ministro)

 

07. WIKILEAKS

[29 Nov.] «Assange vuole distruggere il mondo»
 (Franco Frattini, il Mitomane)

 

08. SQUILIBRI MENTALI

[19 Nov.] «Sono al 56% dei consensi e sono il numero uno in Europa»
 (Silvio Berlusconi, caso umano al governo)

 

08bis. L’EVIDENZA DEI FATTI

[08 Nov.] « I giornalisti devono sapere che ho due obiettivi: il risanamento dei conti già avviato e rendere effettivamente pluralista la RAI. Cioè far vivere sul serio le regole del contraddittorio. Il mio più grande nemico è il pensiero unico.
(…) Non sono un censore; non ho mai messo il bavaglio a nessuno. Voglio essere giudicato sui fatti.»
 (Mauro Masi, il Pluralista)

 

09. VENDETTA MAFIOSA

[04 Nov.] «Visti i colpi che stiamo infierendo alla mafia, nessuno oggi può con certezza escludere che alcune cose che accadono siano frutto della vendetta della malavita»
 (Silvio Berlusconi, la Vittima)

 

10. PERDITE INCOMMENSURABILI: Bertolaso va in pensione.

[05 Nov.] «Ho avuto modo di lavorare con Guido Bertolaso gomito a gomito per la Campania, l’Abruzzo, l’alluvione di Messina e in diverse emergenze nazionali in cui il Dipartimento della Protezione Civile è entrato in funzione e davvero devo dire che sarà una perdita che sentiremo»
 (Silvio Berlusconi, il Collaudatore)

 

10bis. UCCEL DI BOSCO

[07 Nov.] «Io rimango a guardare dietro il cespuglio»
 (Umberto Bossi, il Guardone)

Homepage

Annunci

5 Risposte to “(21) Cazzata o Stronzata?”

  1. Unica GROSSA rettifica, Berto”ladro” ha anche un altro motivo per andarsene, vai su youtube e cerca Bertolaso CGL oppure bertolaso pompei

  2. meglio pure bertolaso vesuvio, insomma nel filmato dice che se il vesuvio erutta improvvisamente e si porta via mezza napoli con tutti gli abitanti non è poi questo gran danno per il Paese…Anzi…

    • Se la memoria non mi inganna, credo si trattasse della ‘festa d’addio’ per il pensionamento di quell’altro fenomeno vivente di Bernardo De Bernardinis: il vice-capo della protezione civile, che già aveva conquistato il primo posto della classifica nel ‘lontano’ Aprile del 2009…
      In concomitanza del terremoto che ha devastato L’Aquila, a pochi giorni prima del sisma, De Bernardinis ci regalò un perla unica che vale la pena ricordare:

      La comunità scientifica conferma che non c’è pericolo, perché c’è uno scarico continuo di energia. La situazione è favorevole. Questa vicenda deve insegnare due cose: convivere con territori fatti in questo modo, cioè a rischio sismico; mantenere uno stato di attenzione, senza avere uno stato di ansia

      Naturalmente, il Bertolaso-Cleptor non poteva mica essere da meno… e così, in occasione del suo pensionamento, eccolo invocare in merito all’altra grande emergenza nazionale l’intervento risolutore del Vesuvio!

  3. Complimenti Sendivogius. Una delle migliori classifiche, questa di novembre.

  4. Grazie Johnny!! Spero di poter continuare a mantenere alta la “qualità” del materiale…:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: