IPSE DIXIT

  "Il pensator sublime"

maurizio-gasparri  Nella fretta di stilare la Top Ten con le migliori minchionerie impilate durante il mese di Giugno (4.Cazzata o Stronzata?), rischiavamo di trascurare l’eccezionale contributo di un esemplare unico, cresciuto allo stato brado nei rigogliosi pascoli dell’ignoranza. Per rimediare, Liberthalia allarga il ventaglio della scelta e vi offre un ultimissimo aggiornamento…
Il protagonista indiscusso del giorno è l’inarrivabile MAURIZIO GASPARRI, capogruppo dei senatori PdL, che ultimamente avevamo un po’ trascurato. Forse dovremmo creare un’apposita rubrica a lui dedicata, con un titolo appropriato allo spessore politico ed intellettuale del personaggio in questione: “Coglioni si nasce o si diventa?”
Intervistato dal destrorso giornalino on line “Affaritaliani.it”, il senatore Gasparri esibisce il suo notorio acume politico in materia economica e scarta le ipotesi di governo tecnico. Soprattutto, ci rivela di non leggere la stampa estera. Anche perché la cosa implicherebbe due elementi fondamentali:
1) Saper leggere
In compenso, pare che il ‘mitico’ abbia addirittura scritto un libro.
2) Conoscere le lingue
E il nostro punto G. della politica, di lingua, ne conosce solo una, che però usa instancabile in maniera polivalente
2 - gasparriNell’intervista (confezionata nei modi e nei tempi che la politica predilige: il monologo) il brillante Gasparri parla un po’ di tutto… Valutando la possibilità di ricomporre i dissidi con l’Udc, il nostro eroe ci regala una perla unica a chiusura delle sue sofisticate riflessioni:

E’ un argomento da affrontare per consolidare una vasta area non di sinistra che in Italia è destinata a governare ‘FIREVER’ [testuale!], questo lo diciamo in inglese così la stampa estera capisce bene”.

Non sappiamo quanto la stampa straniera abbia capito l’inglese di Gasparri (noi fatichiamo a comprenderne persino l’italiano), ma evidentemente sta imparando a conoscerne meglio la statura.
Per spiegare il fenomeno G. bisognerebbe ricorrere ai Classici, quando un altro imperatore nominava senatori i suoi cavalli…
L’improvvida dichiarazione poliglotta della spalla comica di papi al Senato è stata prontamente corretta dai gestori del sito, pertanto non avrete altra testimonianza a favore di quanto qui riportato. Le affermazioni originali di Gasparri sono state inserite sul
Televideo RAI alle ore 14,26 di oggi ed il perfido, quanto anonimo, redattore ben aveva evidenziato la parola “firever” al posto di forever. Almeno fino alle 15,24: orario in cui il refuso linguistico è stato corretto. E già! Perché, al contrario della famigerata Stampa Estera, quella italiana non solo non pone domande agli intervistati, autocensurando le notizie scomode al potere (Minzolini docet), ma infioretta e corregge pure i testi rilasciati alle nuove Agenzie Stefani della non-informazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: