Italiani Brava Gente

“NON È UN PAESE PER NEGRI”

 

 Germania, 15-08-07. Sei immigrati vengono trucidati a fucilate, all’uscita di un ristorante. Tutti vengono finiti con un colpo di pistola alla testa. In tutto sono stati esplosi 70 proiettili: tanti i bossoli ritrovati. È strage. Nelle cronache verrà ricordata come laStrage di Ferragosto. La città di Duisburg ne è sconvolta ed esprime il suo sgomento portando fiori e bigliettini di cordoglio sul luogo del delitto. La stampa tedesca, impressionata dalla gravità della carneficina, riserva alla notizia il massimo rilievo.

Le sei persone uccise sono tutte originarie della Calabria (Italia). Cinque delle giovani vittime provengono dal borgo aspromontano di S.Luca. Da anni le ‘ndrine del paese si scannano in una faida sanguinosa che oppone il clan dei Nirta-Strangio a quello dei Pelle-Vottari. Una faida che non conosce confini.

Italia, 18-09-08. È buio sulla Statale Domitiana, ma i killers ci vedono benissimo. Una tempesta di fuoco e tungsteno rovente si abbatte su quel piccolo pezzo d’Africa, che dopo il lavoro nei campi si riconosce davanti la sartoria Exotic, e ne trapassa il corpo come fosse di burro. Si spara a casaccio nel grande safari di Castel Volturno, tanto i negri si assomigliano tutti: la stessa faccia scura della miseria. La selvaggina non manca… è caccia grossa stasera!

I proiettili sparati sono 130; si usano pistole semiautomatiche, UZI, Kalashnikov. Sei sono i corpi che rimangono sull’asfalto. Sei ragazzi venuti da posti lontani, da luoghi che pochi saprebbero indicare sull’atlante: Liberia, Togo, Ghana…. Soltanto sei negri. Sei negri di meno.

Nel paese delle emergenze le sirene dell’allarme criminalità sono rimaste mute. Né mi risulta che ci sia stata particolare indignazione contro “la barbarie che minaccia la nostra civiltà”.

Certamente, non da parte dei nostrani paladini di Ordine e Sicurezza, di solito così solerti nel denunciare “l’aggressione extracomunitaria” alle nostre città. L’ineffabile Maroni, ministro agli Interni, ha detto che l’impiego dell’Esercito per questo tipo di circostanze “non serve” (subito smentito al successivo Consiglio dei Ministri). Infatti i militari sono molto più utili a presidiare il Nulla nel centro di Milano: forse è una rilettura post-moderna della “piccola vedetta lombarda” nel deserto dei Tartari. Sicuramente sono indispensabili a Firenze, per la serie: marmittoni in gita con badante al seguito. Fondamentali a Roma per la lotta agli scippatori (meglio se zingari). Assolutamente superflui invece a Castel Volturno, altrimenti bisognerebbe spiegare che in Italia c’è un’emergenza CAMORRA; bisognerebbe chiarire che con la MAFIA non si convive. E questo non giova agli affari, nevvero ministro?!?

Ma la cosa non sembra preoccupare nemmeno quei giornali, che hanno relegato la notizia alla cronaca interna dopo l’infortunistica stradale: normale regolamento tra bande di spacciatori, affari loro. Caso chiuso. Titoli meravigliosi del tipo: “Casertano. Emergenza Criminalità: extracomunitari aggrediscono la Polizia”.

Nel paese dove criminali notori sono innocenti fino al III° di giudizio, se sei negro, sei colpevole a prescindere. Giudicato, condannato… sentenza eseguita. Morte.

 

P.S.  Ieri (martedì 23 settembre) si sono svolti i funerali di Abdul Guibre, detto “Abba”, ladro di biscotti e (colpa ben più grave) “sporco negro”. È stato ammazzato a bastonate nella Milano da dimenticare del sindaco Moratti. La morte di questo Abba, ha creato inutili difficoltà a due bianchissimi cittadini dell’Italia che lavora, i sigg. Fausto e Daniele Cristofoli, che incidentalmente si sono trovati a sprangare il negretto impertinente. Pare che i poveri Cristofoli abbiano piccoli precedenti penali per reati contro il patrimonio (Truffa? Ricettazione? Furto? Rapina?). Peccatucci veniali…mica roba paragonabile alle colpe di Abba!

Ho ascoltato ai TG pezzi di rara maestria giornalistica dei nostri pennivendoli con cervello all’ammasso, appendici del loro microfono, che MAI pongono e si pongono una domanda:

Guibre in fondo era colpevole perché più che i biscotti, pare, avesse rubato i soldi nella cassa del bar.

Certo come no?!? Notoriamente i bar alle 6,00 di domenica mattina hanno la cassa piena per l’eccezionale numero di clienti.

Da parte dei baristi non c’era volontà omicida.

Come potrei mai pensare che menare cinque fendenti con una spranga uncinata e di ferro possa spaccare il cranio ad un ragazzo di 19 anni?!?

Tantomeno c’era pregiudizio razziale.

Da noi infatti dire a qualcuno che è un “negro di merda” è un complimento.

 

Advertisements

22 Risposte to “Italiani Brava Gente”

  1. giusto per tua conoscenza i due baristi avevano anche un furgone bar che stava scaricando dopo una notte di lavoro…..quindi avevano i soldi….
    prima di scrivere INFORMATI!

  2. Sendivogius Says:

    Meno male che ci sei tu Haska a rischiarare le tenebre della mia ignoranza.

  3. Con le campagne xenofobe portate avanti dalla Lega non c’è da stupirsi. Abba purtroppo non è l’unica vittima, non dimentichiamo le “ronde” ai campi Rom di Sesto san Giovanni, le loro baracche bruciate, le scritte agli angoli delle strade “bruciate ancora bastardi”. Questa sì che è ignoranza.

  4. Io lo chiamerei “razzismo”: il fantasma innominabile; la parola tabù della politica italiana. In fondo, siamo un paese di radicata tradizione clericale: la crosta è (in apparenza) cattolica, ma la sostanza è pura superstizione sanfedista. Pertanto, per i nostri novelli “giustizieri” il termine giusto per indicare le loro gesta potrebbe essere “Autodafé”. Ah che insostenibile nostalgia per quei caldi roghi purificatori, che illuminavano le fredde notti dell’Europa cristianissima!

  5. Ehi, ieri all’ Infedele su La7 parlavano proprio di questo. L’assessore all’istruzione in Veneto per favorire l’integrazione propone di rendere obbligatorio l’insegnamento della religione cattolica… I commenti di Borghezio te li risparmio!

  6. Ho avuto il discutibile piacere di seguire le ultime fasi del rispettoso confronto interculturale, dopo il ritorno dal lavoro. L’osservazione migliore? I musulmani per riunirsi in preghiera devono chiedere prima l’autorizzazione in questura. Le celebrazioni liturgiche devono essere rigorosamente in lingua italiana e sottoposte a preventiva accettazione da parte delle autorità di polizia. Ciò è giustificato dagli allarmati titoli della cronaca giornalistica: siccome alcuni islamici sono sospettati (non condannati) di fiancheggiamento terroristico, tutti i musulmani sono potenziali terroristi. Estendiamo la proposta… Immaginate se gli integralisti cattolici lefebvriani dovessero fare richiesta in questura per celebrare la santa messa (che sarà espressamente vietata di domenica, così come l’uso della lingua latina)… Ma la stessa cosa potrebbe valere per i fanatici di Militia Christi. Si griderebbe alla persecuzione anticattolica, ai nuovi martiri della Chiesa che soffre! In quanto alle presunte minacce, non mi pare che siano mai stati adottatti dagli appositi bureau statunitensi dei simili provvedimenti nei confronti dei vari invasati delle sette pentecostali-evangeliche-metodiste-millenariste che in USA fanno politica attiva e predicano lo sterminio di quanti, seguaci di Satana, non la pensano proprio come loro… Eppure i nostri cripto-fasci, a parole, elogiano tanto il modello americano… Forse quello rappresentato dal Ku Klux Klan.

  7. matteo Says:

    questi negri sono pazzi a fare mafia nel territorio campano è vero come dicono anno un cervello ridotto paragonato agli uomini

    • In quanto a dimensioni, credo invece il tuo possa rivaleggiare con quello di un chihuahua… Se non fosse che quest’ultimo ha un quoziente intellettivo di gran lunga superiore.
      A proposito, complimenti per la sintassi!
      Ti hanno (con la “h”) insegnato, invano, a leggere e scrivere nelle scuole serali per sub-normali, o sei un autodidatta che ha imparato tutto da solo?

    • Il Ribelle Says:

      Secondo me lo scandalo vero è che con le tasse che io pago, mando a scuola invertebrati come te che, data l’assenza completa di materia grigia, è un vero miracolo che riescano a scrivere su una tastiera. Sei disponibile per degli esperimenti?
      Credo che me lo devi…con tutti i soldi che butto per istruirti e curanti…dai..preferirei curare e istruire “i negri” che hanno sicuramente un livello intellettivo superiore (e umano) al tuo…..

      P.S.
      Sendivogius non me ne volere…ma non ho resistito!

      • :) Figurati!
        Ho un debole per questi arianissimi melanino-deficienti da laboratorio.

        • Il Ribelle Says:

          Ora ti faccio una domanda difficile:

          Ma secondo te è colpa dei genitori e dei valori criminali-razzisti che hanno inculcato loro, oppure sono delle malformazioni genetiche che li porta a ragionare così?

          Oppure dei traumi infantili ne hanno compromesso lo sviluppo psico-attitudinale?

          E’ un bel dilemma….

          • Non saprei che dirti…
            Secondo studi recenti (non è una battuta!) sembrerebbe dipendere da un diverso funzionamento neurologico, legato al differente spessore della corteccia cingolata cerebrale anteriore…
            Più si è inclini a posizioni reazionarie, meno questa sarebbe sviluppata e reattiva agli stimoli esterni legati al pensiero astratto ed alla logica deduttiva. In compenso, l’amigdala risulterebbe molto più grande.
            Insomma, si tratterebbe di un “cervello primitivo”, che si attiva in risposta a pulsioni primarie come la paura, a cui è incredibilmente sensibile.
            Quando l’ho letto la prima volta, lì per lì m’era sembrata una mezza stronzata. Ma poi a rifletterci bene…

  8. matteo Says:

    il problema te lo risolvo io Sendivogius 2 anni fa o fatto il qi mi a dato un valore di 120 e altissimo te lo assicuro la media italiana è 108 che si posizione nel ranking mondiale al 9 posto un bel risultato considerando che nel mondo ci sono 204 stati purtroppo ci sono quelli come te che abbassano la media italiana anche se c’è gente come me che la vuole alzare sai le nazioni in fondo la classifica quali sono sono tutte africane l’ ultima è il congo qi 65 puoi farti un giro in internet questa è scienza scemo

    • Caspita!
      Ho avuto il privilegio di poter interloquire con un vero genio e non me ne sono accorto, tanto sono scemo!
      Dunque, vediamo… Hai un quoziente intellettivo 120 (per quello che valgono i quiz di calcolo cari agli psichiatri americani) e scrivi come un bambino di sei anni…
      Sarai mica dislessico?!?

      P.S: Come sicuramente (non) saprai il cervello si compone di due emisferi, uso il condizionale perché quando si parla di cervello nulla è certo:
      Il destro sembrerebbe specializzato nella percezione spaziale, nell’elaborazione visiva e geometrica, con la catalogazione di immagini e stimoli emotivi.
      Il sinistro determinerebbe invece i processi cognitivi e analitici, l’elaborazione dei processi linguistici e l’interpretazione speculativa su base astratta (arte; cultura; logica deduttiva e induttiva; analisi critica).
      Peccato che i sedicenti test di misurazione del Q.I. siano concepiti e formulati in modo tale da stimolare in prevalenza le funzioni cerebrali dell’emisfero destro: in pratica, Schopenhauer ed Hegel sarebbero risultati due ritardati mentali; mentre un perfetto deficiente come George W. Bush rientrerebbe tra il 10% degli uomini più intelligenti del pianeta avendo un Q.I. di 120 punti (sei in buona compagnia!).
      Lo psicologo Michael S. Gazzaniga, che è considerato uno dei massimi esperti mondiali in neurologia cognitiva, reputa le abilità dell’emisfero destro umano “molto inferiori a quelle di uno scimpanzé”.
      A tal proposito, il neurochirurgo Philip Vogel ebbe a dire:

      L’emisfero destro ha difficoltà a fare inferenze su eventi che vanno al di là di una semplice associazione. Se proietti la parola cane esso indica gatto. Questa è una semplice risposta associativa. Ma se proietti cane e guinzaglio, ed esso deve indicare passeggiata, non ci riesce. È una cosa troppo astratta.”

      Perciò, non mi meraviglia che tu abbia raggiunto l’incredibile punteggio nei test (scaricati da internet?) per la misurazione del Q.I.

      • matteo Says:

        e inutile che fai ironia si dice che l’ ironia è l’arma dei deboli con un qi di 120 non si è geni anche che si arrivi a 155 fai parte del 2% dell’ umanità anzi chè del 10% si ritiene che si debba arrivare a 165 per esserlo sulla carta ma nei fatti? io mi considero solo molto intelligente a differenza di tè. il qi è un elemento importante della persona ma non è l’ unico. tutti quelli che ai citato non ne conosco nessuno tranne 1 guarda un po chi è ? prova a chiedere in giro fai gli stessi nomi è vedi chi ricordano fra tutti l’ unico che come dici tu usa l’ emisfero destro George W. Bush sara un caso? o un fatto!!!! che l’ emisfero destro è superiore al sinistro. ai fatto un po di confusione pero non so che casino ai in testa ma arte è cultura sono compiti che svolge l’ emisfero destro soprannominato il creativo dai scienziati e il meccanico sopranome che a il sinistro se l’ umanità a visto nascere gente come galileo ecc.. si deve rendere onore a lui ti sei mai chiesto il motivo perchè la storia è stata fatta tutta fuori dal’ africa è loro l’ hanno solo subita perchè gli inventori sono nati sempre tutti fuori dal’ africa perchè nei musei non trovi quadri e statue firmate da africani questa storia che dici tu è roba vecchia già a inizio 800 gli scienziati avevano studiato sta roba esaminando i crani umani e negri riscontrando lacune nei negri è capirono che i grandi nomi che avevano dato lustro al’ uomo non potevano nascere in africa cosa ribadita dai scienziati più volte nella storia fino ai tempi nostri al di la delle dimensioni craniche ovviamente inferiori è di parecchio a discapito dei negri

        • Per mera curiosità, ma tu ti misuri anche il pipino?!?
          Così, tanto per vedere se rientri negli standard minimi?

          “l’ironia è l’arma dei deboli”
          Non so, voi esseri superiori invece cosa usate?!?

          ..io mi considero solo molto intelligente a differenza di tè..
          Ma tu, così tanto per provare l’ebbrezza della lettura, rileggi mai ciò che scrivi?!?
          Sei più intelligente del tè? Complimenti! Congratulazioni vivissime!! Fa piacere sapere che sei superiore ad un vegetale, anche se infinitamente più inutile di una pianta di tè (the).

          Invece vedo che continui a mostrare seri problemi con la coniugazione del verbo “avere”: io HO; tu HAI; egli HA; noi abbiamo; voi avete; essi HANNO.
          La “H”, mio piccolo genio…!

          tutti quelli che ai citato non ne conosco nessuno tranne uno..
          Credimi sulla parola: non avevo dubbi. Piuttosto, mi sarei enormemente meravigliato del contrario.

          Ironia a parte, nel tuo cervellino iperboreo di creatura superiore non ti è mai balenata l’idea che le condizioni ambientali e culturali, insieme alle possibilità economiche, al contesto sociale ed educativo di riferimento, influiscono sullo sviluppo e le capacità cognitive del bambino?!? No, eh?!
          Anche perché vedo che stai ancora fermo alla frenologia ed alla fisiognomica: notoriamente scienze esatte, che hanno ispirato i raffinati pensatori del III Reich.
          Ad ogni modo, sarei proprio curioso di vedere quanto gli esseri superiori come te riuscirebbero a sopravvivere nella savana, a parità di condizione con i “negri”.

  9. matteo Says:

    la nazione con il + alto qi è la cina che si sa che molte zone della cina sono 3 mondo. certo che posso vivere nella savana con i negri quando cominciarono a crearsi le prime civiltà in medio oriente 5 mila anni fa c’ erano le antilopi è i leoni è altri animali della savana è li anno sterminati ancora ai tempi dei romani c’erano i leoni in anatolia elefanti nel nord africa è altre bestie. ancora oggi in india ci sono zone dove ci sono animali simili a quelli africani in un ambiente tipo savana l’ uomo devi sapere che adatta l’ ambiente circostante alle proprie necessità da millenni i negri no il 99% del creato si ritiene sia scomparso per mano del’ uomo anzi sembra che i posti con clima caldo siano + favorevoli alla sviluppo del’ uomo

  10. Il Ribelle Says:

    Sendivogius, amico mio, questa volta mi permetto di essere in disaccordo con te. Data la manifesta demenza con annesso ritardo mentale, per il rispetto delle disabilità, mi dissocio dalla conversazione.

    Deve trattarsi di Trisomia 21, anche se devo dire, delle tante persone che conosco affette dalla sindrome, nessuna ha mai evidenziato stati così evidenti di totale regressione intellettiva.

    Il livello intellettivo delle persone affette da sindrome che conosco sono nettamente superiori in termini di padronanza della scrittura, valutazione critica e capacità di elaborazione di concetti complessi.

    • Ma come?!? Abbiamo a che fare con un autentico genio, per quanto incompreso, con un Q.I. da 120 (mm come le boiate che spara) e anche tu, come me, ti rifiuti di riconoscere cotanta grandezza in sì rilevante scienza?!

      • matteo Says:

        poi dirlo forte è scienza quello che dico

      • Il Ribelle Says:

        Ma che si tratti di un complotto giudaico pluto-massonico del nostro amico bambinone Sindaco di Firenze? Col nome ci siamo… Sta tramando alle nostre spalle perchè abbiamo parlato di lui?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: